sabato, Maggio 25, 2019
Home > Attualità > Elezioni comunali: Baccino ci prova

Elezioni comunali: Baccino ci prova

Albisola Superiore: un terzo aspirante sindaco compare nelle disputa delle prossime elezioni comunali del 26 maggio, oltre all’attuale vice sindaco Maurizio Garbarini ed alla rappresentante del M5S Stefania Scarone; il terzo uomo è il consigliere di minoranza Marino Baccino che, nel pomeriggio di oggi 9 marzo, si è presentato al Golf Club di Albisola insieme con il gruppo costitutivo della lista, che comprende le varie anime della sinistra albisolese e vari apporti da parte della società civile, riunìti sotto il nome civettuolo di “Passione in Comune”.

Non è una logica di uno ma coralità di tanti, lo scopo è riprendere il territorio, in questi anni è stato perso un contatto con le persone. Siamo partiti con una campagna di ascolto dei cittadini, dei commercianti, con la gran voglia di essere parte attiva del territorio e partecipi, vogliamo che sia una sorta di rinascita” così si esprime il candidato Baccino che, successivamente, si sofferma sul programma:“…composto da alcune idee vincenti, propositive, che guardano ai grandi progetti ma sicuramente saranno incentrate sulla piccola manutenzione. Vogliamo spazi aggregativi per giovani, permane la necessità di aree verdi, parchi e zone gioco. Sulla parte urbanistica ci sono diverse zone da riqualificare e la prerogativa è il mantenimento del territorio, l’amministrazione deve essere attenta alla visione della città. Albisola deve diventare attrattiva per tutti, una volta decise le idee garantiremo insieme agli investitori che i progetti vadano avanti”. Al centro del programma il turismo, col sostegno di Angelo Berlangieri, presidente dell’Unione Provinciale Albergatori: “È fondamentale per la visione della città. Abbiamo avviato una analisi insieme ad esperti del nostro territorio e lo abbiamo percorso tutto, cercando di capire le potenzialità e su quale target di turismo lavorare, la pianificazione sarà fondamentale. Non faremo solo eventi spot, ma supportati dalle strutture per capire quale sia il mercato a cui possiamo avvicinarci”.

Il problema del traffico assilla Albisola e Baccino lo prende di petto: ”Non esiste una città vivibile e sicura se abbiamo le strade piene di smog. Ringraziamo i comitati cittadini che hanno duramente lavorato in questi anni e abbiamo cercato di portare le loro istanze in consiglio comunale come le strisce rialzate e i semafori intelligenti. Cercheremo di capire quali sono i margini di intervento più drastici per esempio facendo una campagna di controlli sui mezzi pesanti in maniera quantitativa. Abbiamo già individuato spazi idonei e può essere un deterrente per far sì che i mezzi escano da un’altra parte” .

Cercheremo di dire come e quando metteremo in pratica il programma ma prima dobbiamo verificare lo stato delle casse comunali. I punti del programma saranno subordinati a quelle che saranno le risorse, non prometteremo nulla di quello che non riusciremo a fare”. Il Segretario del PD, Andrea Toso, ha affermato: “Vogliamo proporre un’alternativa e non siamo stati disponibili a un listone, non faremo una campagna denigratoria nei confronti degli avversari ma ci confronteremo sui temi” in riferimento al proposito del candidato sindaco Maurizio Garbarini che confidava in una unione di intenti cui non si è addivenuti. Alberto Parodi, che sembrava, mesi fa’, essere lui il candidato del cartello ha sottolineato: “Aspettando di lanciare una serie di idee, siamo ripartiti da Luceto, Ellera, Capo e Superiore, abbiamo raccolto istanze che sono ciò che ci contraddistingue in questi mesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *