Attualità

Lavori nel parco di Villa Faraggiana

MINOLTA DIGITAL CAMERA

L’Assessore ai Lavori Pubblici di Albissola Marina, Luigi Silvestro, ci informa che lunedì 27 novembre inizia il cantiere in Parco Faraggiana per la realizzazione dell’impianto di irrigazione automatica con sensore pioggia a servizio dell’area. Da quella data e fino a fine lavori, il parco sarà chiuso alla libera fruizione.

L’intervento comprensivo dei lavori per la rigenerazione del manto erboso nelle aree interessate dagli scavi per la posa delle nuove tubazioni di adduzione dell’acqua, terminerà indicativamente alla fine di dicembre.

Così si esprime l’Assessore:”Il parco è sempre stato sprovvisto di impianto di irrigazione tanto che sopratutto in estate il prato andava praticamente esaurendosi a causa della secchezza. Con l’avvio di questi interventi andremo a risolvere anche questa criticità a completamento del programma di lavori di restyling di tutte le strutture del parco (gazebo dell’area relax e strutture ludiche compresa l’installazione di un nuovo grande gioco a torrette combinate accessibile anche per i bimbi con difficoltà motorie) terminati nella primavera scorsa.”
La progettazione e la relativa messa in opera del nuovo impianto irriguo è stata affidata alla ditta di manutenzione del verde comunale ovvero la cooperativa “Il Miglio Verde” .
Di seguito una breve descrizione dell’intervento, dal punto di vista tecnico, come da avviso dell’Amministrazione comunale di Albissola: Verranno eseguiti i necessari scavi per ospitare le nuove tubazioni dell’impianto di irrigazione automatica gestito da centralina programmabile a sei stazioni, alimentatata batteria con controllo di elettrovalvole poste sulle sei linee di alimentazione degli irrigatori. Gli irrigatori saranno del tipo dinamico a turbina con regolazione dell’arco.
Ognuna delle sei zone dell’impianto sarà regolabile nei tempi di irrigazione e indipendente da tutte le altre, le zone saranno collegate da tubazione in politilene di adeguata dimensione.
La centralina programmabile sarà corredata di sensore pioggia che ne eviterà la partenza in caso di precipitazioni. La centralina sarà posizionata in un pozzetto ispezionabile costruito in polipropilene. In fase di realizzazione potranno apportarsi modifiche rispetto a quanto descritto, condizionate da specificità eventualmente sopravvenute in corso d’opera. A completamento delle lavorazioni, verrà eseguita una risemina di prato nelle aree interessate dagli scavi.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: