venerdì, dicembre 14, 2018
Home > Attualità > A Loano un corso per assistenti familiari

A Loano un corso per assistenti familiari


di - 17 giugno 2013, 12:31

Oggi prende il via, a Loano, il corso di formazione di “Assistenti familiari”, promosso nell’ambito del progetto “Lavoriamo Insieme per crescere”, presentato dal Comune di Loano in quanto capofila dell’Ambito Territoriale sociale 20 composto anche dai Comuni di Borghetto Santo Spirito, Balestrino, Boissano, Toirano e finanziato tramite la Provincia di Savona dalla Regione Liguria che, nell’ambito del programma operativo ob. “competitività regionale ed occupazione” FSE 2007 – 2013 asse III inclusione sociale, ha assegnato al progetto euro 578.528,87.

Il corso organizzato dallo IAL, istituto di formazione e riconosciuto partner nel progetto, ha l’obiettivo di aumentare l’occupabilità dei partecipanti all’interno del mondo del lavoro. I partecipanti sono stati individuati tramite un’attività di orientamento e bilancio di competenze prevista nelle prime due azioni del progetto “Lavoriamo insieme per crescere” coordinata dal Comune di Loano e dai Comuni dell’ATS 20 in collaborazione con il Centro Servizi di Confcooperative. Il corso ha una durata di 240 ore di formazione, di cui 100 di formazione teorico pratica e 140 ore di stage. L’impostazione della didattica e dei moduli è finalizzata all’acquisizione di un “saper fare”, cioè trasmettere le competenze che l’operatore, impegnato in attività legate all’assistenza, deve possedere per una corretta assunzione del ruolo e un’adeguata erogazione del servizio, anche alla luce della variegata tipologia di richieste che presuppongono capacità di adattamento a contesti e strutture organizzative diverse di volta in volta. L’assistente familiare collabora con la persona assistita e la sua famiglia interagendo con le attività domestiche e di aiuto alla persona, di pulizia, igiene e riordino degli arredi, degli ambienti e dell’abbigliamento, di supporto all’igiene personale, di preparazione e assunzione dei pasti. Il progetto prevede dopo la formazione una fase di work esperience e l’avvio di impresa con la creazione di una nuova Cooperativa che sappia operare nell’Assistenza Domiciliare, nell’Assistenza ai bambini, nei Servizi per i turisti, nella Gestione delle Aree di Sosta. La nuova impresa collaborerà con gli altri partner del progetto: i Comuni, la Cooperativa ARCADIA che si occupa della manutenzione del verde, la Cooperativa ISO che gestisce lo Sportello InformaFamiglia, coadiuvati dai centri servizi di Confcooperative e dal Centro di Ascolto della Caritas, organismo su cui si polarizzano le fragilità sociali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *