mercoledì, Dicembre 11, 2019
Home > Sport > Altri Sport > Alassio…boccia

Alassio…boccia

targa d'oro alassio 2017

Sabato 1 e domenica 2 aprile, presso la sede della “Bocciofila Alassina”, si svolgerà la sessantaquattresima edizione della “Targa d’oro”, che inizierà con la sfida per l’assegnazione, per la terza volta, della “Targa Vip”, per cui avevano gareggiato anche alcuni amministratori cittadini.

Il top dell’evento è atteso questo fine settimana, 1 e 2 aprile con la “Classicissima” – il come con cui è conosciuta la Milano-Sanremo – gara internazionale per la quale si contano più di 1.200 giocatori.

La maggior parte elle formazioni (composte da 4 giocatori) giungerà come di consueto dal Piemonte, ma sono in  arrivo diverse formazioni dall’estero (certa la presenza di team in rappresentanza di Francia, Principato di Monaco, ma anche Svizzera e Spagna, Paesi che hanno debuttato l’anno scorso nella Città del Muretto) e dal Triveneto, i cui club spesso schierano anche atleti croati e sloveni.

Come è consuetudine da alcuni anni, oltre alla competizione principale (per la quale si aspettano tutti i big della disciplina)  avranno luogo una gara giovanile, la 4^ Targa Junior, e la femminile, la 3^ Targa Rosa, entrambe a coppie ed entrambe con inizio nel primo pomeriggio di sabato.

Dei 128 campi necessari per poter accogliere un così ampio numero di squadre, 32 saranno allestiti in Alassio, utilizzando il parcheggio dell’Istituto Don Bosco, quindi in pieno centro cittadino, insieme con le corsie di gioco della Bocciofila Alassina, della Fenarina e del Palaravizza che, ancora una volta, sarà trasformato in un moderno bocciodromo e diventerà l’accogliente teatro della fase top della  manifestazione. Nella giornata di sabato il pubblico potrà assistere alle appassionanti sfide anche presso gli impianti di Albenga, Garlenda, Arnasco, Andora, Diano Marina, Ceriale, Borghetto Santo Spirito, Loano e Pietra Ligure.

La direzione di gara è stata affidata all’arbitro internazionale Stefano Trinchero di Crescentino (Vc), mentre a rappresentare la Commissione Tecnica della Federazione Internazionale sarà Mario Occelli di Moretta (Cn).

Cinque i turni di gioco previsti per sabato, con incontri della durata massima di due ore ciascuno. Nella serata, quando si svolgeranno i sedicesimi di finale (ore 21.15), i protagonisti convergeranno verso i quattro impianti coperti principali (Palaravizza Alassio, Palasport Albenga, Bocciodromo Loano, Bocciodromo Andora). Nella giornata di domenica, da non perdere gli ultimi quattro e decisivi turni in cartellone al Palaravizza, con ingresso a pagamento: ottavi (8.00), quarti (10.30), semifinali (14.15) e finali (16.30). “Nel pomeriggio della domenica, al fianco dei big della Targa d’oro, vedremo all’opera anche le giovani promesse della Targa Junior e le brave atlete della Targa Rosa, anche loro in grado di offrire un grande spettacolo – spiega Ezio Sardo, presidente dell’Alassina -. Si tratta di un evento molto complesso e che richiede mesi di preparazione, ma che ripaga per la soddisfazione di aver fatto qualcosa di importante anche per la città e per il territorio, oltre che per il nostro sport. E’ una gara molto sentita, dal grande fascino, assai ambita. Entrare nell’albo d’oro per molti equivale a vincere una medaglia ad un Mondiale. Forse non riusciremo più a superare il record di partecipanti del 2004, quando arrivarono ad Alassio addirittura 413 quadrette, ma negli ultimi anni è risultato sempre crescente il numero degli appassionati e degli addetti ai lavori al seguito. Con un’importante ricaduta a livello turistico”.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti relativi all’evento sono consultabili sul sito boccealassio.it, all’interno del quale è pubblicato l’elenco (aggiornato progressivamente) degli iscritti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *