sabato, dicembre 15, 2018
Home > Politica > Alassio il giorno dopo…

Alassio il giorno dopo…


di Giorgio Siri - 13 giugno 2018, 9:07

Marco Melgrati mantiene la parola e si mette immeditamente al lavoro, prima ancora della cerimonia ufficiale di proclamazione, avvenuta ieri pomeriggio alle 16,00 nella sala consigliare, al Palazzo Municipale di Alassio. Il neo Sindaco dichiara di voler subito agire per rimediare a quelli che definisce gli errori della giunta Canepa e fa’ l’esempio di tassa di soggiorno e del progetto delle scuole a Loreto.

Melgrati mantiene gli accordi, chiamata a raccolta i suoi fedeli e conferma l’alleanza con Angelo Galtieri, che, forte di 348 preferenze,  conferma autorevolmente ciò che era stato pattuito con Melgrati che annuncia: “Angelo Galtieri sarà un ottimo assessore al turismo e sarà il vicesindaco della mia giunta” . Gli altri assessorati e le deleghe verranno attribuiti nei prossimi giorni. Sembra certa la volontà di non nominare assessori esterni al Consiglio Comunale. Monica Zioni, già membro della Giunta Canepa, poi al centro di uno scontro, sicuramente non passato inosservato, con il sindaco Canepa, molto vicina a Melgrati, durante la campagna elettorale, potrebbe ricevere una carica in qualche società partecipata, ma non nell’Ammnistrazione comunale.

Sugli scranni della minoranza, siederanno l’ex sindaco Enzo Canepa e l’ex assessore al turismo Simone Rossi, Giovanni Parascosso e il campione di preferenze Jan Casella; Loretta Zavaroni , leader di  “Alassio 365”, ha ottenuto un solo solo. Esprime la propria delusione Aldo De Michelis che non ha conquistato nessun seggio, ammette la sconfitta e così si esprime: “Congratulazioni e un augurio di “buon lavoro” al nuovo/vecchio Sindaco di Alassio Melgrati. Mi auguro saprà essere il Sindaco di tutti perchè la città ha assoluto bisogno di tante cose. Una su tutte la voglia di fare “insieme”.Non mi devo dilungare sul nostro risultato. E’ misero e bisogna prenderne atto. Ai pochi che hanno creduto nel nostro progetto rinnovo il ringraziamento. Altrettanto a chi ci ha lavorato con tanto impegno e passione. Le idee non muoiono.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *