venerdì, Agosto 23, 2019
Home > Attualità > Albenga, concluso l’accordo per il potenziamento dell’illuminazione pubblica

Albenga, concluso l’accordo per il potenziamento dell’illuminazione pubblica

E’ stato presentato, presso il comune di Albenga, il Progetto Elena e la città delle Torri sarà la prima realtà del territorio a riuscire a sostituire tutta l’illuminazione pubblica passando ai LED con la valorizzazione del territorio poichè verranno illuminati in modo particolare alcuni monumenti della città e sarà garantita un’illuminazione migliore potenziando la sicurezza perchè le zone più illuminate sono più sicure e verranno installate nuove telecamere di videosorveglianza con una particolare attenzione all’ambiente perchè questa tecnologia azzera le immissioni di CO2 nell’ambiente ed i costi per il comune saranno nulli.

Ad aggiudicarsi l’assegnazione del progetto è stata ENGIE Italia, player dell’energia e dei servizi guidata dall’obiettivo di essere leader nella transizione a zero emissioni di CO2 che ha firmato un contratto con il Comune di Albenga della durata di 15 anni per il potenziamento della rete di pubblica illuminazione.

“Questo è per la nostra città un risultato importante”, ha dichiarato il sindaco Giorgio Cangiano, “perchè si avranno numerosi vantaggi a lungo termine senza dimenticare il vantaggio per la sicurezza con l’aumento di telecamere e voglio ricordare che noi siamo il primo comune della provincia di Savona che ha concluso questo progetto. Ringrazio il consigliere Boscaglia per il lavoro svolto e sono convinto che occorra, per la nostra città, una visione a lungo termine e sarà il prossimo sindaco a vedere i vantaggi derivanti da questo importante progetto. Per noi vi sarà un aumento dell’illuminazione, una riduzione dei costi ed una riduzione dell’impatto ambientale senza dimenticare l’aumento della sicurezza, soprattutto per le frazioni, con l’installazione di 100 nuove telecamere ed i monumenti saranno illuminati in un modo particolare”.

Stessa soddisfazione da parte di Daniele Bellotto, direttore area nord-ovest di ENGIE Italia:”Questo è un progetto ambizioso e la nostra azienda è orgogliosa di lavorare con il comune di Albenga. Abbiamo investito 5,7 milioni di euro in un anno per la riqualificazione, l’illuminazione e la rivalorizzazione degli edifici e dei monumenti cittadini senza dimenticare le implementazioni sulla sicurezza con telecamere e pale intelligenti che potranno essere usate come telecamere, hotspot wi-fi e ricarica dei cellulari. Saranno ben 50 in tutta la città e in questo modo valorizzeremo Albenga con la speranza di soddisfare al meglio le esigenze dei cittadini. Vi sarà un risparmio energetico dell’80% pari a 652 tonnellate evitate ogni anno all’ambiente corrispondenti a 560 vetture circolanti in meno”.

“Il progetto è partito nel 2015”, sottolinea l’ingegnere Federico Boccardo, “e la città di Albenga, in accordo con la provincia, ha avuto questa illuminante idea ed il progetto ELENA per l’efficientamento degli impianti ed il risparmio energetico dal quale deriva anche un risparmio economico, ha preso il via. Sono stati richiesti i finanziamenti necessari e fatti tutti i progetti necessari senza dimenticare la valutazione dei guadagni futuri e si è stabilito un contratto di 15 anni. Tutti i pali sono stati censiti e nel giugno 2018 è stata fatta la gara per la riqualificazione e la manutenzione, la nostra azienda l’ha vinta e a marzo 2019 è stato firmato il contratto. Verranno sostituite tutte le lampade così come alcuni supporti, verranno installati 500 nuovi punti luce e verranno installate 100 nuove telecamere per la videosorveglianza senza dimenticare l’aumento della luce ai principali monumenti cittadini ed i led presenti passeranno dal 14% al 100%”

“Ringrazio il geometra del comune e sono convinto che aumentare l’illuminazione significa aumentare la sicurezza”, afferma il consigliere con delega alla pubblica illuminazione Manlio Boscaglia, “e con il progetto del Ministero avremo un ulteriore aumento delle telecamere. In un anno tutto andrà a posto e sono molto orgoglioso di questo progetto. Saranno illuminati anche il Ponte Viveri, conosciuto come il Ponte Rosso, e la fontana dallo stadio con colori variabili. Questo è molto importante per l’ambiente perchè vi sarà un risparmio di gasolio ed è fatto a costo zero per il comune ed i cittadini”.

“Il progetto è partito nel 2014 quando Angelo Vaccarezza era ancora presidente della Provincia”, evidenzia il responsabile della provincia, “ed il comune di Albenga ci ha aiutati. Abbiamo investito 1,6 milioni di euro e ben 33 comuni si sono dimostrati subito disponibili ma Albenga è quello che ci ha risposto prima e l’efficientamento sarà fatto per gli edifici di tutti e 33 i comuni”.

“Sono molto soddisfatto del progetto e rivolgo i miei complimenti agli uffici perchè il progetto ha in sè molte valenze positive come, ad esempio, l’ecologia e la sicurezza”, conclude il vicesindaco Riccardo Tomatis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *