Home > Attualità > Albenga: la spunta Tomatis

Avrà fatto la differenza l'appoggio di Distilo o la minore affluenza?

Albenga: la spunta Tomatis

Avrà fatto la differenza l'appoggio di Distilo o la minore affluenza?

All’ombra delle secolari torri, ad Albenga, nell’atteso scontro finale, Riccardo Tomatis, vicesindaco uscente,sostenuto da tre liste civiche del centro-sinistra, scala la poltrona di sindaco di Albenga. Ha vinto, al ballottaggio di ieri,domenica 9 giugno, con un 51,2% dei voti non proprio strabiliante, ma determinante, che gli ha consentito di superare un favorito Gerolamo -Gero- Calleri, il candidato del centro-destra, che non ha potuto andare oltre un buon 48,8%. Tomatis è riuscito a ribaltare i risultati del primo turno, quando 5 punti percentuali lp staccavano dal candidato di centrodestra, fortemente sostenuto dalla Lega. Medico di famiglia, 56 anni, appassionato delle due ruote a pedali, si è sttretto in un lungo abbraccio, all’annuncio della vittoria, con il sindaco uscente, Giorgio Cangiano. Il centrosinistra, pertanto, si conferma alla guida della città delle torri e della piana. Senza nulla togliere ai meriti, alle idee ed alla capacità di convinzione della lista vincente, sarà stato determinante il sostegno di Distilo, “ago della bilancia” del secondo turno, che aveva annunciato apertamente il sostegno a Tomatis? Oppure la ridotta affluenza alle urne, del 58% circa, rispetto al primo turno, ha favorito il candidato del centro-sinistra? segno di un elettorato, ci si permetta, non molto responsabile e convinto, considerazioine che traspare anche dalla dignitosa dichiarazione dello sconfitto Calleri: «Rispetto il risultato del voto, così si sono espressi gli albenganesi. Spiace per il grande astensionismo, vero vincitore delle elezioni, che ha inciso notevolmente sul risultato: perdere di così pochi voti fa male, ovviamente, ma l’esiguo distacco conferma comunque una spaccatura nell’elettorato. Congratulazioni a chi ha vinto: ora la campagna elettorale è finita, noi siamo pronti a lavorare per il bene di Albenga». La maggioranza di Tomatis sarà composta da 6 consiglieri per la lista “Insieme per il futuro” e da 2 per ognuna delle liste “Con Albenga” e “Progetto Comune”.

Immagine da “Trucioli.it”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *