venerdì, agosto 17, 2018
Home > Attualità > Alla convention di “Vivaio Liguria” il presidente Toti annuncia la sua ricandidatura alle regionali del 2020

Alla convention di “Vivaio Liguria” il presidente Toti annuncia la sua ricandidatura alle regionali del 2020


di SELENA BORGNA - 1 agosto 2018, 11:25

Si è tenuta presso il Teatro della Gioventù di Genova la prima convention di “Vivaio Liguria”, il movimento politico creato dal governatore ligure Giovanni Toti che porta in sè le diverse amministratori, simpatizzanti ed ex rappresentanti del centro-destra moderato facenti parte del cosiddetto “movimento arancione” voluto proprio da Toti.

“Vogliamo essere oltre a tutti gli schieramenti”, ha dichiarato il presidente della Liguria, “ed in questa regione si è cominciato a vincere quando oltre ai tradizionali partiti della coalizione di destra come Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia tante persone sono tornate a far politica dalla nostra parte con le molte liste legate al sindaco Buccia Genova, al sindaco Peracchini a La Spezia, al sindaco Caprioglio a Savona ed al sindaco Ponzanelli a Sarzana (SP). Tutte queste persone hanno fatto la differenza che ha portato la nostra regione ad avere governi di centro-destra  in quasi tutti i suoi territori e mi sento di dire che siamo il tessuto connettivo che tiene insieme una coalizione che è unita e che ha un programma che ha esposto agli elettori e che porteremo fino in fondo, mentre a livello nazionale il centro-destra è diviso avendo la Lega al governo e Forza Italia non proprio all’opposizione ma ad uno stato di “disaccordo”. La situazione a livello nazionale è indubbiamente tesa ma io spero sempre nell’unità e mi auguro che prevalga la ragionevolezza anche tra partiti e coalizioni che a livello nazionale sono su posizioni diverse. Oggi sono presenti i militanti, i  dirigenti e gli amministratori che hanno contribuito al successo di questa regione, un successo che si vede giorno dopo giorno nei numeri del turismo, delle imprese che finalmente sono tornate ad essere in saldo positivo con l’aumento delle presenze nei musei e nei numeri dei nostri porti”.

“In Liguria i rapporti con i nostri partiti sono solidi”, prosegue il governatore, “ed il movimento che oggi è presente è composto di persone della società civile che abbiamo trascinato e coinvolto in questa avventura degli ultimi tre anni e sono quelli che hanno fatto la differenza e hanno permesso di conquistare le città di questa Liguria che non erano mai state vinte. Siamo sulla buona strada e  questo è un modo per dare ulteriore spinta alla nostra amministrazione con nuove proposte per prepararci per il 2020 ed è anche un modo per dare un esempio a livello nazionale per chi lo vorrà capire e seguire. Tanti elettori e amministratori che in questi anni hanno abbandonato l’ala moderata del centro-destra ora ci sono e sono disponibili ad essere coinvolti. Per le prossime elezioni regionali dovremo organizzare una struttura semplice perchè la politica di oggi dev’essere semplice con tante idee e poche strutture. La Liguria ha i colori arancioni del sole  e coloro che pensano di far tornare la regione a una mediocrità melassosa è bene che si adattino perché per i prossimi anni sarà così e quando riconsegneremo questa regione che abbiamo cambiato insieme non sarà più quella di prima, ma sarà una regione che avrà attenzione al merito ed a un nuovo modello industriale”.

“Fin da subito, come movimento arancione, vogliamo costruire una filosofia politica e fare in modo che nessuna possa cambiarla e tornare indietro perchè abbiamo bisogno che questo tessuto oggi possa organizzarsi e prepararsi per le prossime regionali, la sfida più importante. Nelle prossime settimane inizieremo a dare una struttura politica leggera perchè questo è il compito che da oggi ci dobbiamo prefiggere per la nostra Liguria ma penso che possiamo dare all’Italia il nostro contributo come uomini di parte e amministratori e sono convinto che lo stiamo già facendo con il nostro esempio di unità e accordo”, conclude Giovanni Toti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *