giovedì, Settembre 19, 2019
Home > Attualità > Appuntamenti per il 40° Anniversario della Caritas diocesana

Appuntamenti per il 40° Anniversario della Caritas diocesana

Siamo giunti ormai a metà percorso negli appuntamenti per il 40° Anniversario di Caritas diocesana. Una realtà che cerca sempre più di essere ecclesiale e sociale. Ieri sera sul sagrato della chiesa in piazza della Concordia ad Albissola Marina, all’ interno della manifestazione “Eventi Albissola Estate 2013” si è tenuta una serata nella quale è stato chiesto alla Caritas diocesana e alla Fondazione ComunitàServizi una panoramica della situazione sociale del nostro territorio, una gamma di proposte per vivere insieme con meno sofferenza e più solidarietà questo tempo che sembra sbagliato, difficile e con poca speranza. Ne hanno parlato Don Adolfo Macchioli e Marco Berbaldi. “Rifugiato a casa mia”: un progetto con Savona apripista. L’iniziativa, realizzata con altre dodici Caritas diocesane, vuole essere un modo diverso per accogliere e per dare futuro.

Un giovane ivoriano di 21 anni è condotto, dal caso o dal destino, in Italia a Savona. Viene inserito in un progetto di accoglienza insieme ad altri che come lui hanno rischiato il mare. Il tempo passa, gli operatori che lavorano con loro coinvolgono amici, conoscenti, tutti coloro che hanno voglia di andare un po’ al di là delle immagini dei tg, vogliono conoscere un pezzo in più di realtà. Ed è cosi che avviene un incontro, tra il ragazzo e una donna italiana ma anche un po’ africana, e la sua famiglia. Nel frattempo il periodo dell’accoglienza in struttura finisce, e arriva proprio in quel momento un progetto di Caritas Italiana che coinvolge 13 Caritas diocesane e che prevede la possibilità di cercare delle famiglie disponibili ad accogliere un rifugiato o un richiedente asilo presso la propria casa. Rispetto alle consuete modalità di accoglienza presso strutture o case famiglia, il nucleo del progetto consiste nell’assegnare centralità alla famiglia, concepita come luogo fisico e insieme sistema di relazioni in grado di supportare il processo di inclusione delle persone che vivono la condizione di richiedenti protezione internazionale e/o di rifugiati. Il progetto, accolto da una famiglia a Savona, terminerà a febbraio 2014 con un confronto tra le 40 famiglie che in tutta Italia hanno partecipato per prime a questa esperienza. La verifica che verrà realizzata permetterà di capire la sostenibilità del progetto e la sua eventuale riproposizione. “Una formazione volta a qualificare sempre di più il nostro operato perché il bene bisogna farlo bene” Questo in estrema sintesi il senso delle proposte formative di Caritas per il prossimo anno pastorale 2013/2014. Oltre ai quattro appuntamenti diocesani fondamentali (Veglia di inizio anno, Festa di N. S. di Misericordia, Messa crismale il mercoledì santo e Veglia di Pentecoste), ecco di seguito le opportunità formative in programma per coloro che operano gratuitamente e liberamente all’ interno dei servizi di Caritas. La comunicazione delle date precise sarà data durante lo scorrere dell’anno. Settembre: incontro di impostazione dell’anno nei singoli servizi con sottolineatura del senso di essere volontario per una propria crescita umana e cristiana, presentazione degli appuntamenti dell’anno a livello diocesano e di Caritas, presentazione della parte finanziaria del bilancio 2012 legata ai singoli servizi interessati. Novembre: partecipazione al convegno Caritas aperto non solo ai volontari ma a tutta la diocesi e alla società savonese. Quest’anno l’iniziativa potrebbe essere inserita in un contenitore più ampio come conclusione del 40° Anniversario (1973 – 2013). Dicembre: con la partecipazione del vescovo, Messa di Natale con gli ospiti e gli utenti dei servizi Caritas presso la chiesa di santa Rita a Savona. Gennaio: breve corso composto da due serate per coloro che sono diventati volontari nel 2012. Sarà il momento nel quale conoscere meglio chi sono la Caritas e la Fondazione diocesana ComunitàServizi e cosa chiedono ai propri volontari. Febbraio: serata formativa per tutti in occasione del 2014 anno europeo contro lo spreco alimentare con visione del film “Taste the waste” di Valentin Thurn, prodotto nel 2011, con seguente dibattito. Marzo: serata formativa per tutti sulla tematica dell’accoglienza con visione del film documentario “Sala d’attesa” di Francesca Pesce prodotto nel 2012, con seguente dibattito. Maggio: incontro di chiusura dell’anno a gruppi nei singoli servizi con confronto su punti problematici e con verifica finale dell’attività svolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *