giovedì, Novembre 14, 2019
Home > Cultura e Musica > Assegnato il premio Provincia di Savona

Assegnato il premio Provincia di Savona

E’ Toni Fornari il vincitore della ventunesima edizione del Premio Provincia di Savona, riconoscimento che viene assegnato ogni anno al miglior attore non protagonista del Festival Teatrale di Borgio Verezzi.  A decretarlo sono stati gli abbonati alla stagione verezzina, che al termine di ognuna delle prime nazionali andate in scena in piazza Sant’Agostino hanno espresso le proprie preferenze utilizzando le schede-voto distribuite dal Comune.

Ad ottenere il maggior numero di voti è stato l’attore Toni Fornari, interprete del doppio ruolo del servitore del Cavaliere di Ripafratta e del cantastorie nello spettacolo “La Locandiera” di Carlo Goldoni, andato in scena dal 28 al 30 luglio scorsi in piazza Sant’Agostino, per la regia di Caterina Costantini e con, nelle parti dei personaggi principali, Nathalie Caldonazzo e Franco Castellano. Gli abbonati del Festival hanno indicato la loro preferenza per Toni Fornari con queste motivazioni: “Attore estroverso e brillante, dotato di una presenza scenica eccezionale sia nei panni comici del servitore ficcanaso e decisamente poco propenso alle donne, sia in quelli del cantastorie che con i suoi intermezzi musicali ha fatto da trait-d’union e cornice allo spettacolo. Aiutato dalla bella voce e da un immediato ed efficace linguaggio gestuale e mimico, ha affiancato con simpatica invadenza gli attori protagonisti impreziosendo e completando la bella riduzione goldoniana”. Il riconoscimento sarà consegnato a Toni Fornari nel corso del Festival 2012.

La stagione teatrale, intanto, si avvia alla conclusione. Ieri sera, lunedì 8 agosto, ha debuttato con grande successo in prima nazionale la commedia di Francis Veber “La cena dei cretini”, con Andrea Brambilla, che cura anche la regia, e Nino Formicola, meglio conosciuti con i nomi d’arte di Zuzzurro e Gaspare (repliche questa sera e domani sera, martedì 9 e mercoledì 10 agosto, alle ore 21,30, ultimissimi biglietti al botteghino di piazza Gramsci a Verezzi dalle 20,30).
Prima dello spettacolo, il sindaco di Borgio Verezzi, Renato Dacquino, è salito sul palco ed ha delineato le linee guida del Festival per i prossimi anni. “Fondamentali saranno il gioco di squadra, l’innovazione e l’ottimale utilizzo delle risorse”, ha detto. Fra le tante idee c’è anche quella di verificare la possibilità di riprendere la stagione invernale al Teatro Gassman. Il primo cittadino ha rivolto inoltre un ringraziamento pubblico a chi ha contribuito e contribuisce al successo del Festival e a questo proposito ha consegnato una targa agli ex sindaci Enrico Rembado e Giancarlo Vadora, all’Associazione Vivere Verezzi, alla responsabile organizzativa Anna Chiudaroli e al direttore artistico Stefano Delfino. Dacquino ha infine comunicato la conferma dell’incarico di direttore artistico per i prossimi due anni a Stefano Delfino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *