Cultura e Musica

Banca MPS e la Scuola di Robotica di Genova insieme per il Festival della Cultura Creativa

Sviluppare l’intelligenza creativa dei giovani attraverso un approccio stimolante e partecipativo. È questo l’obiettivo del progetto pensato da Banca Monte dei Paschi di Siena e dalla Scuola di Robotica che si è svolto questa mattina a Genova, nell’ambito del Festival della Cultura Creativa – le banche in Italia per i giovani e il territorio, l’iniziativa promossa per il sesto anno dall’ABI e rivolta ai ragazzi delle scuole.

Protagonisti dell’incontro alcuni studenti del primo anno dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Gastaldi – Abba” di Genova che hanno preso parte al laboratorio di robotica “Incontriamoci a Dagobah” (dal nome del famoso pianeta del film Guerre Stellari): Dagobah è il nome della sede della Scuola di Robotica a Genova.

Il progetto è stato pensato per scoprire i segreti del campionato mondiale di robotica della First LEGO League e costruire robot con i kit Lego Mindstorm EV3 in un giusto mix di divertimento e collaborazione.

Le attività sono proseguite nel pomeriggio con la visita degli studenti presso la sede di Banca Mps di via Roma, dove hanno avuto modo di conoscere e testare con mano il funzionamento di un robot “cash-in/cash-out”, la firma grafometrica e più in generale capire cosa sta dietro allo svolgimento dell’operatività bancaria.

Moreno Sonnini, General Manager Area Nord Ovest di Banca Mps, ha dichiarato: “Banca Monte dei Paschi è da sempre attenta allo sviluppo dei giovani e alla promozione di iniziative culturali che possono portare un valore aggiunto per il territorio. I ragazzi sono il nostro futuro ed è importante che tutti – scuole, istituzioni, associazioni e mondo della finanza compreso – collaboriamo per formarli ed educarli ad essere cittadini consapevoli e responsabili. Iniziative come quella di oggi contribuiscono a sensibilizzare gli alunni su tematiche fondamentali come scienza e tecnologia attraverso il gioco, la sperimentazione e la scoperta, fanno appello all’intelligenza del singolo e del gruppo per progettare soluzioni innovative e creative che aprono le menti e sviluppano la fantasia”.

Partendo dal tema delle “intelligenze”, filo conduttore della sesta edizione del Festival della Cultura Creativa, Banca Mps ha sviluppato cinque progetti diversi a Genova, Padova, Firenze, Roma e Salerno per coinvolgere gli studenti con laboratori didattici e iniziative orientate alla creatività e alla sensibilizzazione delle capacità espressive tramite l’esperienza diretta. L’obiettivo è anche quello di avvicinare i giovani al mondo bancario, ospitandoli nelle proprie sedi territoriali, mirando a rendere la Banca un soggetto attivo al fianco della società civile e un catalizzatore di cultura e innovazione sul territorio.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: