Attualità

Bandiera verde alle scuole loanesi

Oggi e lunedì prossimo, a Loano, le scuole festeggeranno la bandiera verde assegnata loro dalla Fee (Fondazione per l’Educazione Ambientale).  La cerimonia di consegna si svolgerà in occasione delle due giornate di festa per la chiusura della gara amichevole Occhio ai rifiuti promossa dall’Assessorato all’Ambiente in collaborazione con le scuole loanesi.

“Sono 5 le bandiere verdi che saranno consegnate alle scuole loanesi. – spiega l’Assessore Ino Tassara – Saranno premiate con il prestigioso riconoscimento internazionale la scuola primaria “Valerga” e “Milanesi” e l’Istituto Scolastico “S. M. G. Rossello”, la scuola per l’infanzia e il nido “Stella…stellina”, la Scuola per l’Infanzia “Amelia Giuseppina Pierucci” e “S. M. G. Rossello” e l’Istituto secondario di primo grado “Mazzini – Ramella”. Da anni, nelle scuole della nostra città sosteniamo progetti dedicati a tematiche importanti quali la raccolta differenziata, la difesa delle aree verdi e la riqualificazione dell’ambiente urbano. La Bandiera Verde valorizza le nostre attività, inserendole in un contesto più ampio e organico.” La festa Occhio ai Rifiuti ha preso il via questa mattina con la divertente animazione itinerante “Amico RICICLO” a cura di Massimo Ivaldo che ha toccato la Scuola Infanzia e del Nido d’infanzia “Stella…stellina”, la Scuola Infanzia “Amelia Giuseppina Pierucci” e la Scuola Infanzia dell’Istituto “S. M. G. Rossello”. Al termine dello spettacolo-animazione, la consegna della Bandiera Verde. Lunedì prossimo, alle 9.00 si svolgerà la consegna della Bandiera Verde all’Istituto secondario di primo grado “Mazzini – Ramella”. Alle 10.00, nel Palazzetto dello sport “E. Garassini”, per gli alunni della Scuola elementare “Valerga” e “Milanesi” e dell’Istituto Scolastico “S. M. G. Rossello” andrà in scena “La Cicala e la Formica (un’altra storia)” di e con di Massimo Ivaldo. Lo spettacolo, liberamente ispirato dalla Favola di Esopo, racconta la storia di due personaggi che incarnano il legame con la natura. Giglio, la Formica, è il “netturbino” creativo, che ricicla gli oggetti (plastica, carta, stoffa) per allestire il suo rifugio. Una vecchia Scala di legno è l’oggetto centrale in scena: usata come Tana da Giglio e come Scala Musicale da Rosa. Giglio è rispettoso dell’ambiente: libera lo spazio dai rifiuti liberando la fantasia. La Formica utilizza ciò che con troppa fretta è stato buttato via e lo trasforma in un gioco immediato che lo mette in relazione con Rosa.  Al termine dello spettacolo si svolgerà la premiazione della dodicesima edizione di “Occhio ai rifiuti” e la consegna della Bandiera Verde.

Ed ecco i vincitori della gara amichevole Occhio ai Rifiuti:

Scuola Infanzia S. Stella
1° classificato Sezione G
2° classificato Sezione A
3° classificato Sezione D

Scuola Primaria Vallerga – Milanesi – Rossello
1° classificato 3B (Vallerga)
2° classificato 3C (Vallerga)
3° classificato 2A (Vallerga)

Fuori concorso saranno premiati anche l’Asilo Nido “S. Stella” e la scuola per l’Infanzia “Amelia Giuseppina Pierucci” e “S. M. G. Rossello”.

 

Comment here