sabato, Agosto 24, 2019
Home > Sport > Baseball indoor: Western League a Cairo Montenotte

Baseball indoor: Western League a Cairo Montenotte

Si è svolta a Cairo Montenotte la quarta tappa ligure della Western League , il campionato di Baseball indoor per la categoria ragazzi. Il concentramento ha dato vita a una serie di incontri molto equilibrati, quasi tutti i risultati sono infatti stati in bilico fino all’ultimo out, il tutto grazie alle giocate spettacolari dei giovani atleti partecipanti che hanno entusiasmato il pubblico presente sugli spalti del palazzetto dello sport comunale.

I ragazzi del Baseball Club Cairese chiudono il concentramento con una vittoria, un pareggio e due sconfitte, dopo questo bilancio resta l’amaro in bocca per le tante occasioni sprecate dai biancorossi e che avrebbero reso il bilancio della giornata sicuramente più leggero. I valbormidesi nella prima partita non riescono a sbloccare il risultato contro i Grizzlies di Torino, la squadra più in forma della manifestazione, e il finale è di 0 a 0. La partita è stata giocata in maniera impeccabile dalla difesa, ma in attacco per diverse volte i Cairesi hanno avuto l’occasione di chiudere la partita senza però riuscire nell’impresa.  La stessa storia nei match contro Avigliana e Porta Mortara, ai cairesi deve essere reso onore per una prova difensiva attenta e ordinata, che però è inversamente proporzionale alla prestazione offensiva, con poca continuità nel box di battuta e soprattutto poca lucidità nei momenti chiave dell’incontro. In questa maniera sono arrivate due sconfitte pesanti, con il rammarico appunto di una prova semplicemente poco continua.  L’ultima partita della giornata ha visto i biancorossi ritrovare sé stessi, regalando al pubblico una lodevole prova di forza sconfiggendo il Vercelli in una gara senza storia e che sarà sicuramente utile per ridare un po’ di morale in casa Cairese in vista della finalissima del torneo. Lo staff tecnico è dunque ottimista per il proseguimento del torneo, c’è la speranza che si continui sulla falsa riga dell’ultima partita della giornata durante il prossimo concentramento, l’ultimo prima della finale di CasalBeltrame. Tirando le somme dunque, c’è bisogno di crescere nei momenti difficili e di trovare un po’ di fiducia nei propri mezzi, tenendo conto delle note positive fatte vedere domenica, a partire dai fuoricampo dei due fratelli Alberto e Alessandra Lazzari, passando per la crescita degli ultimi arrivati, tra cui Nicole Resio, che ha messa a segno la sua prima valida, e continuando con le impeccabili prove difensiva dove i veterani Patrick Bloise e Alex Ceppi hanno trascinato i compagni. Il prossimo concentramento è previsto il 25 febbraio a Novara, e i giovani biancorossi avranno due settimane per crescere e lavorare su questi ultimi punti di forza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *