giovedì, Dicembre 12, 2019
Home > Sport > Calcio > Calciando in rete (Extra) – Quei rossoblù che vinsero a Wembley

Calciando in rete (Extra) – Quei rossoblù che vinsero a Wembley

E’ finalmente pronto il libro di Roberto Sabatino “Noi che vincemmo a Wembley” , il fedele racconto del successo del Genoa al Torneo Anglo-Italiana 1995/96 nel tempio del calcio .E’ stato finito di stampare e giovedì 28 novembre verrà presentato al Museo del Genoa alle 18 nella sala 1893 . Si tratta di un’opera dedicata al Vecchio Grifone che non è costituita solo da cronache, tabellini, pagine di giornali e reperti storici di allora, ma anche da interessanti e curiose interviste ai protagonisti rossoblù di quella stagione che ha visto il Genoa salire i gradini dello storico Wembley prima della sua demolizione. Le emozioni di capitan Torrente e mister Salvemini, i ricordi di Ruotolo e del suo pomeriggio in cui segnó una tripletta, la spinta dei giovani canterani Nicola, Turrone, Pagliarini e Cavallo, il dualismo vissuto in porta tra Spagnulo e Pastine, la coppia gol Nappi-Montella, Van’t Schip, Magoni e altri. La prefazione è stata curata da Francesco Baccini. L’autore nato a Rapallo nel 1982 è un grande amante del calcio e dei suoi racconti ed è stato redattore per Pianetagenoa1893.net, vincendo nel 2005 il workshop di Sportitalia Tv .Con immenso piacere il team di Sport in Condotta annuncia l’arrivo della prima opera letterario-sportiva del nostro Roberto Sabatino, che dal prossimo 28 novembre 2019 sarà in tutte le librerie nazionali con “Noi che vincemmo a Wembey”, edito da Sportmedia. La sua fatica ha la volontà di essere una lunga dedica di oltre 125 pagine sulla piccola-grande impresa del suo amato Genoa nella Coppa Anglo-Italiana, un trofeo in allora dedicato alle squadre di Serie B italiane ed inglesi. Sabatino si è fatto raccontare le emozioni di chi ha vissuto quella esperienza, partita dagli oltre ventimila spettatori di Birmingham e chiusa nel tempio del calcio a Wembley. Nel 1996 le 16 squadre partecipanti furono divise in due gironi di 8 formazioni l’uno (4 inglesi e 4 italiane). Per l’Italia c’erano le quattroretrocedesse nel campionato 1994-95 e le quattro piazzatesi dal quinto all’ottavo posto nella serie cadetta. Il Genoa (allenato da Salvemini) arrivò alla finale dopo gli scontri con il Birmingham City (3-2), Luton Town (4-0), Port Vale (0-0), Oldham Athletic (0-0), Salernitana (6-5 dopo i rigori) e Cesena (4-0 e 1-0). Stravinse l’incontro con il Port Vale, segnando ben 5 reti (Ruotolo al 14′, Galante al 22′, Montella in rovesciata al 39′, ancora Ruotolo al 54′ e al 65′) contro le 2 dei britannici.L’edizione 95/96 (la 19ª) fu ultima.Le difficoltà di collocare il torneo nel calendario stagionale, il costante disinteresse del pubblico, dei mezzi d’informazione e degli stessi club, che vi schieravano squadre imbottite di riserve, portarono alla sua cancellazione. Il detentore resta pertanto il Notts County

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *