CalcioSport

Calciando in rete – Il grande ritorno di CR7

Mentre allo Juventus Center proseguono le sedute individuali una avvenimento ha attirato l’attenzione di tutta le cronache calcistiche.
Cristiano Ronaldo è infatti tornato, dopo 72 giorni di assenza tra Madeira e il periodo di isolamento. L’arrivo in macchina alla Continassa nel giorno del decennale della presidenza Agnelli (martedì 19). Test fisici, visite mediche, la seduta con distanziamento e un nuovo look (ideato dalla fidanzata Georgina). Accanto alla Stadium ecco apparire magicamente un murale tutto per lui. Da solo o con la squadra, ma di certo tornersi ad allenare alla Continassa, e già un primo passo dopo aver osservato i 14 giorni di quarantena necessari dopo il suo rientro dal Portogallo avvenuto lunedì 4 maggio. Un ritorno, quello di CR7, che darà il via a quello della maggioranza degli stranieri della Juventus che durante la sosta avevano fatto rientro ai propri Paesi: dopo di lui toccherà a De Ligt e Szczesny, poi Khedira e Matuidi e infine venerdì ai brasiliani: Douglas Costa, Alex Sandro eDanilo. Con loro, Maurizio Sarri avrà il gruppo al completo con le uniche eccezioni di Gonzalo Higuain e Adrien Rabiot, gli ultimi a rientrare in Italia (il Pipita venerdì, il francese giovedì). Quando si potrà vedere tutta assieme la capolista in attesa della auspicata ripresa del campionato?Gruppo quasi al completo e anche unito sul campo? Nel prossimo fine settimana probabilmente sì, al netto delle differenze nel tipo di lavoro determinate dal giorno in cui i vari calciatori hanno ripreso (e, per Merih Demiral, dal programma di recupero dall’infortunio al ginocchio sinistro). Il giorno preciso in cui potranno riprendere gli allenamenti collettivi, però, resta incerto. In teoria avrebbe dovuto essere a breve, ma la richiesta da parte della Lega di modifiche al protocollo per la sicurezza ha lasciato tutto in sospeso. Difficile che la situazione si sblocchi a breve.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: