sabato, Agosto 24, 2019
Home > Sport > Cengio: soddisfazione per una piccola squadra di calcio

Cengio: soddisfazione per una piccola squadra di calcio

Con soddisfazione e rinnovato impegno l’USD cengio si appresta ad affrontare il 2012. Il raggiungimento degli obiettivi prefissati per la fine dell’anno 2011 sia riguardo il settore giovanile che la 1a squadra – fa ben sperare per il prosieguo di tutta l’attività. Se pur partiti con notevole ritardo, il 18 agosto 2011 il nuovo direttivo e domenica 2 ottobre 2011 la presentazione ufficiale, e con una scommessa difficile da vincere che necessitava di tutto l’aiuto ed il coinvolgimento di tante parti (Amministrazione comunale – assessorato allo sport – cengesi – genitori e scuola) oggi si può, in positivo, tracciare un primo bilancio.

Dice il presidente Sonia Romano: “L’aver puntato sul settore giovanile ci ha ripagato – ne è una dimostrazione la cena che si è svolta il 17/12 dove con la prima squadra c’erano tutti i bambini e ragazzini con i genitori a dimostrare l ‘alto valore sociale ed aggregante dello sport con tutto il divertimento e la passione che solo i settori giovanili sanno avere – se ciò non bastasse i genitori dei bimbi extracomunitari hanno voluto cucinare pietanze dei loro paesi – non si dimentichi che la cena è stata preparata e servita dai dirigenti dell’USD cengio nei locali messi a disposizione della Proloco della Fr. Costa / Cengio“. Molto graditi dal settore giovanile sono stati gli incontri con campioni cengesi di altri sport: Cicloturismo con Leonardo Cavazzi, Cronoscalata con Massaro Simona, incontri che riprenderanno nel mese di febbraio con altri sportivi.
Il settore giovanile è composto da 40 bambini divisi in tre categorie:
– scuola calcio anni 2004-2005-2006 all. Poggio Umberto
– pulcini misti anni 2003-2002-2001 all. Ravazza Alberto
– esordienti anni 1999-2000 all. Molinari Stefano
Gli allenatori che seguono il settore giovanile sono tutti preparati e regolarmente tesserati, con una supervisione affidata per l’organizzazione a Diego Dani e per la parte sportivo-tecnica a Guido Bagnasco- allenatore portieri Franchello Luca – ogni settore inoltre prevede 2 dirigenti accompagnatori.
Nel mese di maggio gli esordienti saranno ospitati con alcuni genitori e dirigenti a Bergamo per partecipare al Trofeo città di Bergamo. A tutto il settore giovanile all’atto dell’iscrizione è stato fornito un kit (nuovo) con borsa, giaccone, kit allenamento, k-way, tuta per l’allenamento e tuta di rappresentanza.
Prosegue il presidente: “Uno degli obiettivi per il 2012 è l’acquisto di un campetto in sintetico per il settore giovanile che ci consentirebbe di organizzare qualche torneo e di allenare/far giocare in tutta sicurezza i bambini. Si può senza ombra di dubbio affermare che l’obbiettivo primario formazione e educazione sportiva sia stato centrato e sarà nostra cura portarlo avanti e implementarlo con altre iniziative sportive e ludico – culturali”.
Per ciò che concerne la prima squadra l’obiettivo primario è la salvezza. Il primo step, finire l’anno 2011 in una posizione di relativa serenità, è stato centrato, così come il pagamento dei rimborsi spese fino al 31/12/2011 come concordato con i giocatori. Le trasferte più lontane sono state affrontate da parte della società con la messa a disposizione di un pulman gratuito per i giocatori e persone al seguito (si ricorda che questo campionato è a 18 squadre impegnativo per la durata e con 7 trasferte kilometricamente lunghissime).
“Un altro importate obiettivo per nulla scontato era quello di non perdere, durante il cammino, alcun componente la società, anche questo centrato (un’unica defezione – peraltro iniziale) anzi sono state integrate alcune persone a vario titolo: massaggiatore, coordinatore degli allenatori, allenatore dei portieri, dirigenti accompagnatori. Nonostante la posizione in classifica della 1a squadra non sia primeggiante,l’incremento del pubblico è stato notevole con punte di vero sano spettacolo (vedi il derby con il Pallare) o la trasferta di Albenga. Un doveroso ringraziamento agli sponsor e ai tanti sostenitori e amici che ci hanno aiutato in questo percorso, grazie anche a coloro che ci hanno criticato, spronandoci a fare meglio ed ad affrontare un impegno, sicuramente superiore alle previsioni, con rinnovato vigore”, conclude Sonia Romano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *