venerdì, Maggio 24, 2019
Home > Attualità > Ceriale: l’ex hotel Torelli trasformato in complesso residenziale

Ceriale: l’ex hotel Torelli trasformato in complesso residenziale

L’ex hotel Torelli, di Ceriale, ha ottenuto lo svincolo alberghiero e, escluso dal progetto del porto, rinascerà come complesso residenziale:la trasformazione e la conseguente creazione di appartamenti recherà alle finanze comunali un importo stimato tra i 600 mila e i 900 mila euro per oneri di urbanizzazione: la cifra dipende dallo scomputo che i presentatori del progetto otrebbero ottenere, in rapporto alla realizzazione di opere che potrebbero essere loro richieste.

L’ex Torelli, divenuto negli anni un simbolo di abbandono e degrado, utilizzato da emarginati, senzatetto e micro- deliquenti, verrà demolito per poter attuare la trasformazione; forse già la prossima settimana il comune stipulerà, con la famiglia Murialdo, la convenzione per proseguire nell’iter che darà il via alle opere.

Non mancano critiche da parte della minoranza in consiglio comunale; il consigliere Luigi Giordano così si esprime: “Cemento c’era prima, cemento c’è oggi, e cemento ci sarà domani: con la differenza che ieri era un hotel e aveva dato un grosso contributo economico a tutte le attività commerciali cerialesi, difatti la maggior parte dei commercianti di Ceriale rimpiange la chiusura dell’hotel. Oggi è un ricettacolo di immondizie e un ricovero di disperati. Domani ci saranno appartamenti. Quello che io mi auguro oggi è che l’amministrazione attuale o quella che verrà, come oneri di urbanizzazione che sono circa 180.000 mila euro si faccia fare, per l’interesse della collettività, il proseguimento della passeggiata tra il Torelli e la passerella con una ristrutturazione della pavimentazione del molo San Sebastiano, progettando la zona per manifestazioni estive e altro. E non fare un anfiteatro nella zona del campo da basket in piazza Eroi Cerialesi, come pare voglia fare l’amministrazione attuale. I soldi vanno spesi sul posto allacciando la pineta con il percorso sulla costa che porta alla passerella”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *