martedì, Aprile 23, 2019
Home > Cultura e Musica > Concerto di chiusura di "Percorsi Sonori" 2011

Concerto di chiusura di "Percorsi Sonori" 2011


di - 25 Novembre 2011, 11:30

Dopo quaranta concerti distribuiti nel periodo tra maggio e novembre 2011, domenica 27 novembre alle ore 17, presso l’Auditorium di Santa Caterina a Finalborgo, si chiude la settima edizione della stagione musicale della città di Finale Ligure “Percorsi Sonori”, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune, dalla Biblioteca Mediateca Finalese e dall’Accademia Musicale del Finale.  La rassegna ha riscosso quest’anno un grosso successo di pubblico: si stima, infatti, che sia stata seguita da circa 8 mila spettatori.

L’appuntamento conclusivo ha per titolo “Una passeggiata nel ‘900. La canzone, le colonne sonore tra ricordi e passioni” ed è organizzato con la collaborazione dell’Associazione Terzo Rigo di Savona.  Un ensemble strumentale e vocale insolito – il tenore Gianfranco Cerreto coadiuvato dal pianoforte di Ivana Zincone e dall’arpa di Rosanna Bagnis, strumento che per la prima volta approda a Percorsi Sonori) – proporrà una passeggiata attraverso il secolo scorso con una selezione di temi celebri.  Cerreto, Bagnis e Zincone sono tre artisti che, a parte l’attività didattica e concertistica, amano esplorare territori musicali poco battuti partecipando a svariate formazioni cameristiche e proponendo repertori che spaziano dalla musica classica, a quella sacra, a quella operistica senza dimenticare – come nella proposta di questo concerto – altri generi ancora.

Ecco il programma: S. Fain, L’amore è una cosa meravigliosa. G.Miller, Moonlight serenade. P.Lee e S.Burke, Bella Notte. H. Mancini, Moon River. H.Arlen, Over the rainbow. J.Kander, New York New York. A.Lloyd Webber, Don’t cry for me Argentina. J.Albeniz, Granada. A.Piazzolla, Milonga en ay menor. C.Gardel, Por una cabeza. K.Weill, Youkali. A.Lloyd Webber, Memory.
Al termine verrà offerto un rinfresco in collaborazione con la Bottega del Commercio Equo e Solidale di Finale Ligure. L’ingresso è libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *