giovedì, Dicembre 12, 2019
Home > Attualità > Cucire è un’arte, anzi è arte

Cucire è un’arte, anzi è arte

Interessante esperimento di "Yarn Booming" a Cairo

Con il patrocinio del comune di Cairo Montenotte, il Cea Centro di educazione ambientale e L ‘Anteas, si è tenuto, giovedì 21 novembre scorso,presso i locali della Soms di Cairo Montenotte, il primo appuntamento serale con letture ad alta voce “FiliEabbracci”, in vista degli allestimento natalizi per le vie del centro storico a cura dell’ associazione culturale “Zero volume arte sociale ambiente” di Villanova di Albenga e Cairo Montenotte, dedite allo “Yarn Booming”, forma di arte statunitense, volta alla valorizzazione della manualità tramite la lavorazione di filati e cotone e materiali di recupero. Un filo narrativo particolarmente intenso grazie alle letture ad alta voce della bravissima Valeria Botto, giovane attrice valbormidese. Dalla sua valigia tra mille gomitoli colorati sono emerse, in una intensa interpretazione, alcune pagine de “Il bar sotto il mare” di Stefano Benni a cui sono seguite alcune esilaranti “favole al telefono” di Gianni Rodari, intervallate dalla lirica “La cortesia dei non vedenti” di Wislawa Szymborska e dalla toccante e intimissima poesia “L’esercizio del trasloco” di Mariangela Gualtiero tratta dalla raccolta “Bestia di gioia” : una scelta non casuale vista la narrazione incentrata sulla dimensione domestica accogliente e affettiva riprodotta nel gruppo impegnato ieri sera in questa particolare forma di “Street art. Prossimi appuntamenti serali giovedì 28 novembre e giovedì 5 dicembre dalle ore 20 alle ore 22. Informazioni Enrica Fracchia Morelli 3480816524.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *