sabato, Aprile 20, 2019
Home > Curiosando qua e là > “Curiosando qua e là…”

“Curiosando qua e là…”

Perchè si regalano le uova a Pasqua?


di MAIDA BUGGIO - 15 Aprile 2019, 8:30

In questi giorni sia gli adulti che i bambini, sono attratti dalle variopinte vetrine dei negozi e, nei vari supermercati, da tantissime uova di cioccolato. Sono di qualsiasi forma e colore, grandi e piccine, con carte lucide o trasparenti per lasciar intravedere varie decorazioni di zucchero. Ma perché, per le festività di Pasqua si regalano le uova? La tradizione è antichissima, infatti è documentato che si donavano uova di gallina, spesso anche decorate, già tra gli antichi persiani, per festeggiare l’arrivo della primavera. Questa ricorrenza di origine pagana, fu adottata in seguito, come tradizione dalla fede cristiana, assumendo il simbolo della rinascita di Gesù Cristo (rinascita dell’uomo). La diffusione dell’uovo come regalo pasquale è nata in Germania. Nel medioevo poi, era usanza regalare uova decorate alla servitù e, sempre nello stesso periodo, nasce una nuova tradizione, cioè di crearne come regalo, rivestite con materiali preziosi come oro, argento e a volte platino. Tra il 1272 e il 1307, il re d’ Inghilterra, Edoardo I, ne fece creare circa 450, rivestite d’oro, da regalare in occasione delle festività pasquali. Quelle di cioccolato hanno una storia più recente, perché il cacao è stato importato in Europa dopo la scoperta dell’America e le prime, furono realizzate nel ‘700 in Olanda.  La diffusione del regalo all’interno dell’uovo è nata alla fine dell’800, quando lo zar Alessandro III, commissionò al gioielliere francese Carl Fabergè, un dono per sua moglie, la zarina Maria. L’orafo ebbe l’idea di inventare il primo uovo di platino smaltato, formato da due pezzi incernierati e quindi apribile, con all’interno un altro più piccolo d’oro massiccio, anch’esso apribile, che conteneva a sua volta, un pulcino d’oro e copia della corona imperiale. Fu’ un grandissimo successo, tanto che la collezione imperiale è costituita da 52 uova, attualmente in possesso di privati. Non solo in Italia esiste la tradizione delle uova, ad esempio in Francia, se ne nascondono di piccole in aree verdi e si organizzano delle vere e proprie cacce al tesoro, dove si incitano i bambini a trovarle. Nei paesi di religione ortodossa si utilizzano uova sode di gallina, al posto di quelle di cioccolato, considerate un prodotto troppo commerciale. Per concludere: sia ai grandi che ai piccini piace ricevere l’uovo a Pasqua dalle persone che amano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *