Dalla Diocesi un sostegno per il post emergenza

La Diocesi di Savona – Noli al lavoro per offrire un sostegno concreto per il post – emergenza.
La pandemia da Covid – 19, oltre a lutti e sofferenze, sta già lasciando inevitabili conseguenze socio – economiche, peraltro su un territorio come quello savonese ancora provato dalla crisi degli anni scorsi. Perciò il vescovo Calogero Marino, di concerto con gli organismi diocesani, intende attivare strumenti che possano aiutare persone e famiglie in difficoltà. “Mi piacerebbe poter lanciare ufficialmente questa iniziativa durante la Messa crismale del prossimo 28 maggio – spiega monsignor Gero a Il Letimbro – è importante che la nostra Chiesa sia prossima alle persone in difficoltà partendo con una raccolta fondi e dotandosi degli strumenti che riterremo necessari per affrontare le diverse necessità”. Un articolo inizia a raccontare l’iniziativa su Il Letimbro di maggio, ma ulteriori dettagli saranno ufficializzati e precisati nelle prossime settimane. L’azione coinvolgerà i diversi uffici e potrà contare sull’operatività di Caritas. Intanto il Vescovo ha costituito con decreto una “commissione crisi” per avviare un attento discernimento delle conseguenze sociali, economiche e pastorali che già ora la pandemia sta producendo. La commissione, che ha comqae coordinatore don Adolfo Macchioli, è composta dal vicario generale don Angelo Magnano, dal direttore dell’Ufficio per le missioni e le migrazioni don Michele Farina, dall’economo diocesano Lorenzo Prando, dall’economo del Seminario Maurizio Raineri, dal direttore dell’Ufficio beni culturali Ugo Folco, dal direttore di Caritas Alessandro Barabino, dal presidente della Fondazione ComunitàServizi Marco Berbaldi, dalla commercialista Marinella Ferro e dall’avvocato Giacomo Buscaglia.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: