Cultura e Musica

Domani a Finale Ligure presentazione dell’ultimo romanzo di Kalhed Hosseini

Proseguono gli incontri con gli autori che la libreria Cento Fiori organizza a Finale Ligure, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune (piazzale Buraggi, lungomare, ore 21,15). L’edizione 2013 della rassegna “Un libro per l’estate” è la diciottesima ed è ricca di presentazioni di libri di narrativa, saggistica e poesia.

Domani Isabella Vaj, traduttrice italiana dei romanzi di Kalhed Hosseini, presenta l’opera dello scrittore afghano e il suo ultimo romanzo “L’Eco del Vento”.

Trama: Sulla strada che dal piccolo villaggio di Shadbagh porta a Kabul, viaggiano un padre e due bambini. Sono a piedi e il loro unico mezzo di trasporto è un carretto rosso su cui Sabur il padre ha caricato la figlia di tre anni pari. Sabur ha cercato in molti modi di rimandare a casa il figlio Abdullah senza riuscirci. Il legame tra i due fratelli è troppo forte perché il ragazzino si lasci scoraggiare. Ha deciso che li accompagnerà a Kabul e niente potrà fargli cambiare idea anche perché c’e’ qualcosa che lo turba in quel viaggio, qualcosa di non detto e di vagamente minaccioso di cui non sa darsi ragione. Ciò che avviene al loro arrivo è una lacerazione che segnerà le loro vite per sempre. Attraverso generazioni e continenti in un percorso che ci porta da Kabul a Parigi da San Francisco all’isola greca di Tinos, Khaled Hosseini esplora con grande profondità i molti modi in cui le persone amano, si feriscono, si tradiscono e si sacrificano l’una per l’altra.

Figlio di un diplomatico e di un’insegnante, Khaled Hosseini è nato a Kabul, in Afghanistan nel 1965 e si è trasferito in seguito negli Stati Uniti, dove prima di dedicarsi alla scrittura, ha lavorato come medico. Il suo primo libro, Il cacciatore di aquiloni, pubblicato nel 2003, è divenuto un caso editoriale internazionale, rimasto per oltre cinque anni nella bestseller list del New York Times, pubblicato in 70 Paesi con 23 milioni di copie vendute. Un successo replicato con il secondo romanzo, Mille splendidi soli (2007), che ha confermato Hosseini come uno fra i più letti e apprezzati autori contemporanei. Dopo un viaggio in Afghanistan come volontario dell’UNHCR (l’Agenzia per i Rifugiati delle Nazioni Unite), lo scrittore ha dato vita alla Khaled Hosseini Foundation, un ente non profit che fornisce aiuto umanitario alla popolazione afgana. Vive con la moglie e i due figli a San José, in California.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: