lunedì, Dicembre 16, 2019
Home > Attualità > Domani l’inaugurazione del monumento ai caduti a Loano

Domani l’inaugurazione del monumento ai caduti a Loano

mostra porto loanoDomani a Loano, sarà inaugurato il nuovo monumento ai caduti della Resistenza, progettato dagli studenti dell’Istituto Falcone di Loano per il concorso di idee “Un segno per la Memoria”, promosso dalla Sezione ANPI loanese “Renato Boragine” in collaborazione con il Comune di Loano.  Il Monumento, allocato alla foce del fiume Nimbalto, commemorerà i partigiani e i civili deceduti nella lotta di liberazione 1943 – 1945 ricordando a tutti i valori e gli emblemi per i quali hanno immolato le proprie vite: Sacrificio, Resistenza, Repubblica, Liberazione, Pace, Costituzione e Lotta.  La cerimonia inizierà alle ore 10 in Piazza Italia. Il corteo con la banda cittadina S. M. Immacolata partirà alle 10.20 per raggiungere la passeggiata a mare (Via Doria, Via Boragine, passeggiata dove sorgerà il monumento sull’aiuola alla foce del torrente Nimbalto). Alle ore 10.30 davanti al monumento dopo il saluto dei promotori dell’iniziativa – il Sindaco Luigi Pignocca, gli studenti dell’Ist. Falcone e il Presidente dell’ANPI Loano Pietro Pastorino – e l’intervento del presidente provinciale ANPI Samuele Rago, seguirà l’orazione ufficiale del presidente nazionale dell’ANPI prof. Carlo Smuraglia. Al termine del discorso ufficiale, i parenti dei caduti della Resistenza loanese scopriranno il monumento mentre la banda suonerà l’inno nazionale. Seguirà la benedizione del parroco. La cerimonia si chiuderà nella Civica Biblioteca, dove ai partecipanti al progetto sarà consegnata una copia della pubblicazione realizzata dall’ANPI di Loano con la collaborazione dell’Istituto Storico ISREC Savona e con il contributo finanziario del partigiano Ugo Boragine, fratello della medaglia d’oro V. M. Renato Boragine (al quale lo scorso anno è stata intitolata la sezione). L’opuscolo raccoglie testimonianze delle vite dei caduti loanesi e racconta momenti della lotta e della sofferenza vissuti a Loano nel periodo della Resistenza. Per chi arriverà in auto sarà a disposizione il parcheggio in “Campo Cadorna”. Hanno sostenuto l’ANPI di Loano in questa coinvolgente e brillante iniziativa: l’Istituto Superiore Giovanni Falcone di Loano, il Comune di Loano, l’ Anpi Provinciale di Savona, l’ISREC (Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea della Provincia di Savona) e la Regione Liguria. Hanno sostenuto il progetto con un contributo finanziario: COOP Liguria, Comune di Loano, Coseva scrl, B.ca Alpi Marittime, Cr. Coop. di Carrù – filiale di Loano e da tanti che hanno garantito un buon successo all’apposita lotteria (premi estratti il 29 agosto in Comune dove sono esposti i numeri vincenti).  Fino al 9 ottobre, si potrà visitare nei locali del “Belvedere 2” (g. c. della Marina di Loano Spa), sul Lungomare Madonna del Loreto, sul porto, la mostra sui caduti loanesi della Resistenza e su alcuni aspetti ed episodi della guerra e della Liberazione a Loano, con documenti ufficiali, foto d’epoca e testimonianze. L’ingresso è libero. La mostra è aperta dalle ore 16 alle ore 18.30 e giovedì 9 ottobre anche al mattino fino alle 10.00 (possibili anche visite guidate su appuntamento richieste per mail: anpi. loano@tiscali.it o al 3280657866). Il presidente Smuraglia nel pomeriggio a Savona, nel salone delle riunioni all’Ipercoop “Il Gabbiano”, incontrerà le sezioni ANPI della Provincia di Savona, gli iscritti ed i simpatizzanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *