Cultura e Musica

Due savonesi in esposizione al palazzo del Bargello di Gubbio

Sarà inaugurata domani alle ore 17.30 presso il Palazzo del Bargello a Gubbio la mostra collettiva dal titolo Armonie di forme e colori, un’interessante esposizione di pittura e ceramica tutta al femminile. Sei artiste provenienti da Umbria e Liguria e sei percorsi artistici differenti che si confrontano sul tema del colore e della forma: la savonese Luciana Bertorelli, già nota a Gubbio per la collettiva di luglio “Prospettive d’autore”, si è affezionata all’antica sala espositiva che ben accoglie le sue opere in ceramica Raku e le sue tele dai materiali grezzi e naturali.

Giovanna Crescini di origini umbre, insegnante di disegno e storia dell’Arte, specializzata in grafica, non ha mai abbandonato l’aspetto artigianale dell’arte applicata, dedicandosi allo studio della ceramica; Gabry Cominale, nata a Genova, inizia il suo cammino verso l’arte addentrandosi nel mondo della moda come stilista. Dopo anni di sperimentazione teatrale ed artistica, prendendo parte al progetto sociale “Il Giardino del Mago”, alla fine degli anni 90’conosce il Maestro Guido Garbarino e sotto la sua guida si avvicina alla metodologia Raku, tecnica che non ha più abbandonato; Gabriella Soldatini, genovese, ex insegnante, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti della sua città, dove ha potuto interagire con autori di spicco del panorama artistico di Genova e sin dagli anni 80’ inizia a partecipare a collettive e personali; Elisa Traverso Lacchini, di Savona, ha frequentato l’Accademia Albertina di Torino ed è stata per anni insegnante di Discipline Pittoriche, Disegno ed Educazione Artistica nei Licei e nella scuola Media, ha iniziato giovanissima, nella metà degli anni 60’, partecipando a numerose collettive. “Un percorso tra Liguria ed Umbria tutto al femminile, alla scoperta di pittura e ceramica”, spiega il Direttore del Palazzo del Bargello. “Opere con risultati stilistici molto diversi”, aggiunge la curatrice della mostra Elisa Polidori, “ che dialogano tra loro in un ambiente storicamente ed architettonicamente unico”. La mostra sarà aperta al pubblico da mercoledì a domenica, dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Per maggiori informazioni è possibile contattare i seguenti recapiti: 0750220339 –  info@museogubbio.it.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: