mercoledì, Ottobre 16, 2019
Home > Attualità > Elezioni amministrative 2019 Intervista di fine mandato al sindaco di Quiliano Alberto Ferrando

Elezioni amministrative 2019 Intervista di fine mandato al sindaco di Quiliano Alberto Ferrando

Il prossimo 26 maggio si terranno le elezioni amministrative per il rinnovo di alcuni consigli comunali e nella nostra provincia sono ben 44 i comuni al voto.

Tra questi troviamo Quiliano, comune di circa 7100 abitati, avente come sindaco uscente Alberto Ferrando, candidato nella lista civica “Impegno e progresso per Quiliano” ed eletto nel 2014.

 

Sintesi del programma elettorale del 2014

Il nostro programma si basava principalmente sul confronto coinvolgendo sempre di più la cittadinanza senza dimenticare il miglioramento dell’efficienza e della professionalità dei dipendenti, l’aumento dell’informatizzazione, la ricerca dei finanziamenti da parte di enti pubblici e privati, l’azione coerente di adesione al Patto dei Sindaci, l’incentivo di interventi su energie rinnovabili, l’efficientamento energetico degli edifici di proprietà comunale, gli interventi di adeguamento della viabilità pedonale e la promozione dei nostri prodotti tipici con una particolare attenzione all’aspetto imprenditoriale. Erano anche presenti l’introduzione della raccolta differenziata, la revisione del piano di Protezione Civile su stralcio idrogeologico, il mantenimento del livello dei servizi alle persone, la stesura del patto per la scuola, un documento comprensivo di tutti i rapporti scuola-comune, l’attenzione alla cultura che comprendeva la centralità alla biblioteca, la promozione delle nostre tipicità, lo sport e le emergenze storiche ed architettoniche in collaborazione con il volontariato

 

Cose che voleva fare e che ha fatto in questi cinque anni

Nei primi cento giorni del mio mandato ho incontrato i comitati delle frazioni di Cadibona, Montagna e Roviasca, ho aumentato gli investimenti per l’informatizzazione ed i servizi online, ho incrementato l’uso della PEC (Posta Elettronica Certificata) risparmiando sui costi di spedizione, nel 2017 abbiamo effettuato la revisione del PUC (Piano Urbanistico Comunale), abbiamo aumentato il controllo per il decoro e la sicurezza con l’installazione di 14 telecamere fisse, abbiamo sostituito tutti gli infissi dell’Istituto Comprensivo per una spesa di circa 250.000 euro, di cui 200.000 da parte del Governo ed installato i led nelle scuole medie e nel Palazzetto dello Sport, abbiamo sostituito le caldaie dell’ambulatorio medico di Cadibona e dello spogliatoio del campo di calcio, abbiamo messo un impianto solare termico sempre nello spogliatoio del campo per un valore di circa 50.000 euro finanziato da BIM (Bacino Imbrifido del Bormida), abbiamo realizzato la pista per le mountain bike, abbiamo effettuato interventi sulla viabilità pedonale a Valleggia in Via 24 Aprile che collega Quiliano Borgo a Valleggia con luci. Per quanto riguarda la differenziata dall’agosto 2016 abbiamo effettuato un sistema di raccolta di prossimità con accesso controllato con buoni risultati per quantità e qualità ed il nostro comune è free per una bassa produzione pro-capite senza dimenticare la nostra presenza nella top ten dei comuni ricicloni con una percentuale superiore all’80%, mentre per la Protezione Civile è stato avviato un progetto pilota per un bando comunitario riguardante un piano partecipato con le associazioni di volontariato, le scuole, la stazione dei carabinieri ed i nostri uffici ricordando che le nostre scuole rimangono aperte anche in caso di allerta rossa. Ho lavorato bene sulla cultura, ho realizzato un nuovo parco eolico ed il comune fa parte, con Albenga, Orco Feglino e Celle Ligure, del progetto ELENA per i led

 

Cose che voleva fare e che non ha potuto realizzare in questi cinque anni

Un progetto ammesso e non finanziato è quello del completamento del canale del Rio Pilalunga ma voglio anche ricordare il tratto di pista ciclabile fatto in forma ridotta e le azioni di recupero del nostro patrimonio agroforestale per il quale avrei voluto un maggiore coinvolgimento della cittadinanza

 

Cose che non pensava di realizzare e che ha realizzato in questi cinque anni

La disponibilità di fondi ci ha permesso di sostituire il parco auto del comune ed i due scuolabus, la riqualificazione delle scuole medie, l’ammissione ai finanziamenti per il restauro di Villa Maria per 1,250 milioni di euro, l’aumento dei punti luce in città grazie al progetto ELENA, il ricevimento di 400.000 euro di fondi da parte dello Stato per un’indagine sui controsoffitti, 150.000 euro per le indagini di vulnerabilità sismica sulle scuole e le condizioni dei ponti di nostra proprietà senza dimenticare 210.000 euro per la strada di Via Casetta da parte della società Sarpo, la creazione del parco eolico, l’intervento sul Rio Valleggia in Via Piola, la creazione del centro antiviolenza e lo spazio di aiuto ai più deboli

 

La Sua più grande “vittoria”

La realizzazione dei marciapiedi in Via 25 Aprile con l’illuminazione a led

 

La Sua più grande “sconfitta”

La viabilità pedonale di Pilalunga

 

Bilancio della Sua amministrazione

Sono sindaco da ormai 10 anni e lascio il comune in buona salute finanziaria senza debiti. Conto sulla partecipazione importante del mondo del volontariato ed ho svolto un ottimo lavoro sulla differenziata. Lascio molte risorse da spendere perchè la squadra ha sempre lavorato bene ed ho speso cosa c’era con la logica del buon padre di famiglia

 

E’ soddisfatto del Suo lavoro di Sindaco svolto in questi cinque anni?

Questa è stata una bella esperienza ed ho sempre ascoltato tutti

 

Si ricandida alle elezioni del 26 maggio?

Non posso più candidarmi essendo questo il mio secondo mandato ma alcuni membri della mia amministrazione, il vicesindaco Mara Giusto e gli assessori Katiuscia Giuria e Massimo Rognoni, si candidano come consiglieri nella squadra di Rodolfo Fersini

 

Una frase che la rappresenta

Mi piace ascoltare idee e punti di vista diversi dal mio

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *