sabato, Aprile 20, 2019
Home > Cronaca > Emergenza per l'ondata di freddo e gelo in città

Emergenza per l'ondata di freddo e gelo in città


di - 1 Febbraio 2012, 14:43

Da oltre 48 ore mezzi e uomini del Comune di Savona e di ATA, della Polizia Municipale e volontari della Protezione Civile sono attivi a Savona per contrastare l’emergenza causata dall’ondata di freddo e gelo. Come spiega l’Assessore all’Ambiente Jorg Costantino “è stata avviata una azione preventiva con una salatura iniziata alle prime ore di ieri, martedì 31 gennaio, effettuata con mezzi meccanici. Dalle ore 16 di ieri abbiamo messo in azione 7 trattori per sgombero neve e spargisale e 3 mezzi spargisale. La situazione viene costantemente monitorata per avviare tutte le azioni ritenute necessarie”.

I mezzi sono ritornati in azione nella serata di ieri, mentre il sale veniva posizionato manualmente su tutti i ponti e le scalinate, oltre che nei luoghi segnalati da cittadini. Dalle ore 6 di questa mattina, mercoledì 1 febbraio, sono stati messi nuovamente in azione 3 trattori sgombero neve e spargisale e tre mezzi spargisale, mentre il sale è stato posizionato manualmente su tutti i percorsi scolastici con particolare attenzione ad ingressi e scale. Anche l’impegno della Polizia Municipale è stato portato alla massima attenzione, insieme a quello dei volontari che vengono coinvolti nelle emergenze, come spiega il Comandante della Polizia Municipale Igor Aloi : “Nell’ambito dell’emergenza neve e delle temperature particolarmente rigide di queste ore, segnaliamo l’importante apporto dei volontari delle squadre antincendio AIB e degli Alpini i quali, grazie a due convenzioni con la Polizia Municipale di Savona, nella giornata di oggi, Mercoledì 1 Febbraio, stanno prestando la loro opera presso i maggiori istituti scolastici ed uffici pubblici, rimuovendo i cumuli di neve e spargendo sale per combattere la formazione di ghiaccio. Un lavoro davvero importante, a supporto dell’attività di ATA, che aiuta a preservare l’incolumità dei cittadini in queste difficili ore di avverse condizioni meteo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *