martedì, Novembre 12, 2019
Home > Cronaca > Emergenza piccioni:un intero quartiere preso d'assedio dallo sgradevole fenomeno

Emergenza piccioni:un intero quartiere preso d'assedio dallo sgradevole fenomeno

Centinaia di piccioni, tengono in ostaggio un intero quartiere del Comune di Carcare, la zona interessata allo sgradevole fenomeno è abitata da centinaia di famiglie e comprende Via Barrili, Via Schiavetta, Via Lichene, Via Verdiono e altre strade densamente abitate. Il problema relativo a questa numerosa colonia di colombi è annoso e comporta tutta una serie di questioni: innanzi tutto il rumore mattutino, che questi stormi di colombi producono, è fastidiosissimo lontano. La frequenza di questi voli è molto alta soprattutto all’alba, questi movimenti disturbano il sonno dei residenti che non sanno più che fare per arginare il problema. Tutti questi colombi producono una quantità industriale di deiezioni, sia quando volano, sia quando si posano sui tetti.

Le grondaie delle case sono nella quasi totalità otturate dal guano dei piccioni e devo essere pulite con maggior frequenza o addirittura sostituite, visto che il guano è corrosivo. Nella ricerca affannosa di dove poter costruire i nidi per le uova i volatili riescono ad infilarsi al di sotto di tegole e coppi, spostandoli dalla loro sede e provocando talvolta con le piogge l’ingresso di acqua. Esiste anche un problema dal punto di vista igienico, ecco alcune malattie trasmesse dai piccioni: la salmonellosi, la criptococcosi (causata da funghi che provocano polmoniti e disturbi al sistema nervoso), l’istoplasmosi (provocata da funghi microscopici che attaccano l’apparato respiratorio causando polmoniti e, in alcuni casi, colpendo il sistema nervoso centrale portando alla paresi), la candidosi (causata da un altro fungo, la Candida, che provoca infezioni intestinali e irritazioni ai genitali femminili, e che può essere presente sulle piume dei piccioni) l’encefalite (una infiammazione al cervello molto pericolosa).
I piccioni, inoltre, sono anche veicolo di parassitosi Tutto questo avviene per un malinteso amore verso gli animali, infatti un nucleo famigliare che abita al centro della zona colonizzata, si è assunto l’incarico di nutrire tutti questi uccelli, oltre ad una numerosa colonia felina anch’essa presente in zona. Inoltre parrebbe che alcuni esemplari di gatti, appena morti, siano stati seppelliti nel prato-cortile adiacente alla zona, dove atterrano e decollano tutti questi colombi. A nulla sono serviti gli appelli al buon senso e alle autorità locali. Il cibo versato in quantità notevoli in tarda serata o al primo mattino nel cortiletto privato di Via Verdino è anche richiamo per topi,che dopo essersi rimpinguati infestano la zona. La situazione continua ad essere oltre che dannosa, maleodorante e antigienica, estremamente imbrattante per gli arredi urbani delle case e dei palazzi che sono in questa zona infelice. Si auspica un intervento risolutore del Comune di Carcare o di altri Enti preposti a tali situazioni per sollevare i cittadini da questo gravissimo disagio che avvelena la loro vita quotidiana.

Giovanni Bazzardi – Carcare –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *