domenica, Giugno 16, 2019
Home > Attualità > Epifania magica a Finale e Borghetto

Epifania magica a Finale e Borghetto

Le tradizioni popolari e pittoresche dell’Epifania, in versione anche moderna, rivivono a Finale ed a Borghetto, mettendo in evidenza i simpatici lati di festa e di divertimento legati alla ricorrenza i quella che era ed è rimasta, specie nel mondo ortodosso, la Festa più importante della Cristianità. “Epifania” è la “Manifestazione”, dal greco ἐπιφάνεια, epifàneia, della divinità del Cristo, non è la festa della “Befana”, per quanto la consuetudine popolare ve l’abbia indelebilmente connessa!

Ciò doverosamente detto, “Befana” sia : il 5 gennaio, a Borghetto Santo Spirito, è in programma una serie di manifestazioni – a proposito sempre di “epifania” – organizzate dall’Associazione “Vivi Borghetto” con il patrocinio del Comune di Borghetto Santo Spirito. Un mercatino di prodotti artigianali animerà la centrale Piazza della Libertà dalle 8.00 del mattino alle 20.00 della sera mentre alle 15.00, in piazza Madonna della Guardia, elezione di “Miss Befana”, in collaborazione con ANTA.

Dalle 16:30, per le vie cittadine, Presepe Vivente con la partecipazione dello scultore di Borghetto, Simone Finotti. In programma pure il “truccabimbi” mentre cioccolata calda e vin brulé riscalderanno la gola ed il cuore!

Finalborgo, come nella sua vocazione, rimette in scena ambientazioni e rievocazioni di atmosfere medievaleggianti, in uno spirito romantico ed un po’ fiabesco, siamo sinceri, ma non per questo, anzi di più, privo di suggestione e di attaccamento al territorio! Guardie, prelati, mendicanti e ciarlatani, damigelle intente nei loro lavori di ricamo, gli “Spadaccini del Finale”, gli “Arcieri del Marchesato” popoleranno le vie ed il Castello, al risuonare della musica dei “Sonagli di Tagatam” ed alla vista dello spettacolo di giochi di fuoco dei “Focus Magistri”.

Mentre il Marchese “Giovanni del Carretto” riceverà al castello, in modo sontuoso, i visitatori, sarà rievocata in modo poetico e suggestivo l’antica usanza dell’offerta del “Dinô da nùxe”. E’ in corso anche la Mostra “40 anni di Centro Storico del Finale”, curata dall'”Associazione culturale Italia Medievale” con il patrocinio del Polo Museale della Liguria e del Comune di Finale Ligure, la mostra sarà visitabile durante i giorni di apertura della Fortezza: venerdì, sabato e domenica dalle 11.00 alle 17.00

La Mostra celebra i 40 anni, dal 1978 al 2018, di manifestazioni svoltesi a Finalborgo attraverso un percorso di immagini, video, accessori e abiti.

Saranno in esposizione manifesti d’epoca e 34 pannelli originali con immagini, storie, curiosità, racconti inediti e retroscena degli eventi intorno ai quali, nei quarant’anni presi in considerazione, si è aggregata la comunità finalese: il corteo storico, il Palio delle Compagne, il teatro dialettale “Oltre Govi”, le mostre, il mercatino delle “vecchie cose”, le visite ai castelli, i tornei di Arco antico, la cena medievale, il Dino da Nuxe, la musica antica, il castello incantato, il progetto nelle scuole finalesi, fino ad arrivare al Viaggio nel Medioevo, da alcuni anni attività principale dell’Associazione. I pannelli sono stati realizzati da un gruppo di giovani grafici, a cura dalla segreteria dell’Associazione; ne completerà la visione n il contributo interessante dovuto alla proiezione di filmati “d’epoca”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *