lunedì, Novembre 18, 2019
Home > Attualità > Finale Ligure, intitolati i giardini a Quintino Sella

Finale Ligure, intitolati i giardini a Quintino Sella

Sono stati intitolati, alla presenza del sindaco Ugo Frascherelli, dell’assessore Claudio Casanova, dei rappresentanti del CAI (Club Alpino Italiano) locali e regionali, dei membri delle forze dell’ordine e di numerosi cittadini, a Quintino Sella, fondatore del CAI, i giardini situati tra le mura di Finalborgo ed il Torrente Aquila.

“La sezione CAI di Finale è molto importante per tutta la Liguria”, ha dichiarato il primo cittadino finalese, “ed il nostro borgo è molto apprezzato da tutti coloro che amano la montagna. Abbiamo aderito subito alla richiesta del club di intitolare questi giardini al fondatore del CAI e per tutti coloro che amano la montagna quella di Quintino Sella è una figura molto importante; ha anche contribuito all’Unità d’Italia e sul Monviso vi è un importante rifugio dedicato a lui. E’ un onore per la città avere uno spazio dedicato ad un personaggio fondamentale per la politica ed il sociale e ricordo che il CAI diffonde l’amore per la montagna e la conoscenza per il corretto vivere civile. Sono orgoglioso di ciò anche come cittadino finalese poichè questo grande uomo ha risanato i conti dell’Italia dopo la sua unità e lo considero una sorta di padre della Patria anche perchè ha gettato le basi del nostro Stato. Il club diffonde un approccio scientifico ed il rispetto per la natura ma voglio ricordare il ruolo alpinistico di Finale con l’arrampicata; mi piacerebbe anche molto che questa targa venisse letta dai giovani”.

Stessa soddisfazione da parte di Mattia Sella, erede del grande Quintino :”Ringrazio l’amministrazione comunale ed il CAI per questa bellissima iniziativa; il mio antenato era un grande politico e scienziato che ha promosso l’alpinismo dal punto di vista scientifico. Occorre coinvolgere i giovani per far conoscere loro questo mondo poichè la conoscenza della montagna è necessaria e sono grato che Quintino venga ricordato ancora oggi come promotore di scienza ed amante del territorio. Mi piace ricordare che lui è salito sul Monviso con un calabrese e sono certo che sarebbe orgoglioso di questa intitolazione”.

“La figura di Quintino Sella, grande scienziato ed ingegnere, è molto importante”, afferma Gianni Carravieri, presidente regionale del CAI, “e nel lontano 1863 è salito sul Monviso dopodichè ha concepito il club. Viene da una famiglia numerosa, è stato tre volte Ministro delle Finanze ed ha portato con sè sui monti figli e nipoti. Sono molto contento dell’intitolazione di questi giardini e voglio dire che Finale è più ricca per le presenze legate all’alpinismo senza dimenticare che questo comune è un importante centro europeo per le attività di questo settore”.

“Sella è per noi una sorta di padre”, sottolinea Alessandro Ferrero in rappresentanza del consiglio centrale del CAI, “e la sua attenzione verso l’ambiente era molto importante in periodi in cui questi temi erano pressochè sconosciuti. Voglio sinceramente ringraziare il comune di Finale Ligure ed il CAI”.

“Per noi questa intitolazione è un vero piacere”, evidenzia uno dei consiglieri del CAI di Finale, “e siamo contenti di essere qui. Abbiamo un progetto importante ed il 21 dicembre vogliamo illuminare lo Spigolo della Roccia di Perti con una catena umana; ci piacerebbe inoltre fare un progetto con altre sezioni per illuminare la Via Normale del Monviso attraverso la quale è salito Quintino Sella mentre il 12 dicembre, presso il Teatro delle Udienze, si terrà una conferenza dedicata alla lettura delle carte”.

“Questa scelta è nata da una richiesta del club e noi abbiamo aderito perchè è una figura importante per l’alpinismo e per la politica dando un importante contributo. Se altre associazioni faranno richieste di questo tipo il comune sarà lieto di aderire facendo altre intitolazioni”, conclude l’assessore Claudio Casanova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *