Attualità

Gabelle allucinanti per servizi che dovrebbero essere gratuiti

Parlano tanto di abbassare le tasse agli italiani ma, per ora, tutto ciò resta solo a livello chiacchiere e promesse inutili. Qualcosa però volendo si potrebbe iniziare a fare, a partire dall’eliminazione delle marche da bollo per documenti che lo Stato, tramite le amministrazioni comunali, dovrebbe dare ai cittadini in modo del tutto gratuito, considerando che questi ultimi di tasse e di gabelle ne pagano già abbastanza. Faccio un esempio molto banale: fare autenticare un foglio di carta, un diploma o un documento, costa la bellezza di € 16.00, dal momento che viene applicata una marca da bollo di pari importo. Il costo a favore del comune è di 52 centesimi. Mi spiegate il perché bisogna pagare trentaduemila delle nostre, sempre amate, vecchie lire per avere un timbro che certifichi che il documento che chiediamo di autenticare sia uguale a quello presentato? Anche questa è una delle rapine legalizzate dallo Stato che dovrebbe dare questo sevizio gratuitamente. E’ mai possibile continuare a pagare e smenare soldi per ogni sciocchezzuola che richiediamo negli uffici? Perché il governo continua a parlare di voler sgravare i cittadini da inutili e illogici prelievi di denaro, non fanno qualcosa per togliere almeno queste vergognose marche da bollo? Nel frattempo continuiamo a pagare e stare zitti: ma la gente… ne ha le tasche piene, anzi le tasche sempre più vuote!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: