sabato, Agosto 24, 2019
Home > Attualità > Giorno della Memoria… Per Non Dimenticare

Giorno della Memoria… Per Non Dimenticare

Si svolgerà venerdì 27 gennaio alle ore 17 presso la Civica Biblioteca di Varazze la commemorazione de “il Giorno della Memoria”. Incontro nato dalla collaborazione del Comune della cittadine ligure e la locale sezione A.N.P.I. “Berto Ghigliotto” di Varazze. Sarà occasione per ascoltare Fabrizio Silei: scrittore, artista, esperto di comunicazione sociale, ricercatore di storie e vicende umane, ha raccolto testimonianze di persone che hanno vissuto la guerra e la prigionia nei lager nazifascisti, lavorando per anni come sociologo presso diversi istituti di ricerca, dedicandosi soprattutto alle tematiche dell’identità e della memoria.

Ha pubblicato saggi, romanzi, racconti e libri per ogni età, affrontando spesso temi difficili con una forte connotazione sociale. Grafico e autore di manifesti e storie illustrate, ha ottenuto riconoscimenti per la sua sperimentazione iconica e la ricerca espressiva. Tiene laboratori di scrittura autobiografica come cura di sé e di scrittura creativa, laboratori per ragazzi e bambini e corsi per insegnanti sulla didattica della creatività. L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio dell’A.I.B. (Associazione Italiana Biblioteche)
Nella stessa giornata al mattino, a partire dalle ore 9.15 presso la sala Convegni del palazzetto dello sport, lo scrittore incontrerà anche le classi 4^ e 5^ elementare e le 3^ medie delle scuole varazzine. Il Giorno della Memoria fu istituito con la legge n. 211 del 20 luglio 2000 dal Parlamento italiano, aderendo in tal modo al quadro internazionale, che indicava il 27 gennaio come giornata in commemorazione delle vittime del nazionalsocialismo e del fascismo, dell’Olocausto e in onore di coloro che a rischio della propria vita hanno protetto i perseguitati.
L’articolo 1 della legge così definisce le finalità del Giorno della Memoria:
“ La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”

L’invito a partecipare è rivolto a tutta la cittadinanza, gentili ospiti e quanti considerano, sempre, più grande insegnamento la Storia : essere cittadini per conservarne la memoria da cui costruire la società del futuro.

Lorenzo Grazioli Gauthier

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *