sabato, Agosto 17, 2019
Home > Attualità > Giovani liguri alla “sfida” della Exxon Mobil

Giovani liguri alla “sfida” della Exxon Mobil

La “National Sci-Tech Challenge”, è un concorso nazionale destinato a cinquanta studenti che mettono alla prova le proprie capacità di analisi, progettazione, creatività e idee di innovazione per aggiudicarsi un premio del programma didattico del gruppo ExxonMobil, volto ad avvicinare gli studenti delle scuole superiori al mondo della scienza e della tecnologia. Hanno partecipato alla “due giorni” di Roma dell’edizione di quest’anno della “Sfida” Exxon, alcune classi di otto licei scientifici italiani, tra cui il “Giordano Bruno” di Albenga, con il compessivo coinvolgimento nella manifestazione di circa 1.000 ragazzi. Nei mesi scorsi, gli studenti interessati al programma hanno partecipato a lezioni in classe sul tema dell’energia tenute da ingegneri e professionisti della Esso Italiana e della Sarpom, società del gruppo ExxonMobil in Italia.

La formula è stata quella del “learning by doing”, ovvero lo sviluppo di una serie di attività per favorire il teamworking e aiutare gli studenti a mettere alla prova le proprie conoscenze e competenze. Ed è la stessa formula che caratterizza la National Sci-Tech Challenge, l’evento nel corso del quale i 50 studenti selezionati dai licei competono, in team, all’elaborazione di un vero e proprio progetto in campo energetico.

Quest’anno la sfida prevedeva di cimentarsi in un progetto ipotetico di modernizzazione del sistema di trasporto urbano di una città europea, riducendone l’impatto ambientale. Pure in questa fase del programma i ragazzi hanno avuto la possibilità di consultarsi con esperti della Esso Italiana e della Sarpom che li hanno affiancati favorendo il lavoro di gruppo, le attività di analisi e di consolidamento dei progetti.

Sul gradino più alto del podio è salito un gruppo di cinque studenti del Liceo Scientifico Alessandro Antonelli di Novara, che rappresenteranno l’Italia il prossimo 15 maggio alla European Sci-Tech Challenge, la finale europea in programma a Bruxelles che riguarderà, ovviamente, anche i vincitori degli altri Paesi partecipanti quest’anno, ovvero Belgio, Paesi Bassi e Romania. Onore e riconoscenza, comunque, agli studenti del “Giordano Bruno” di Albenga, che, nel 2013, si era aggiudicato il primo posto, come ricordiamo nella foto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *