domenica, ottobre 22, 2017
Home > Cultura > Grande attesa al Chiabrera per “Le nozze di Figaro”

Grande attesa al Chiabrera per “Le nozze di Figaro”



di Claudio Almanzi - 10 ottobre 2017, 12:42

E’ stato presentato al Teatro Chiabrera il cartellone della stagione autunnale dell’ Opera Giocosa che prevede tre famose opere di Mozart, Tariverdiev e Menotti. A parlare della nuova stagione è stato lo stesso presidente dell’ Ente musicale Giovanni Di Stefano che si è detto ottimista sul fatto che l’ opera lirica, in particolare quella Buffa, possa parlare ancora oggi ai giovani.

L’ anteprima sarà rappresentata proprio da uno spettacolo per le scuole in programma giovedì (alle ore 10 e 30): “Le nozze di Figaro”, la celebre commedia per musica in quattro atti di Wolfgang Amadeus Mozart su libretto di Lorenzo Da Ponte.

Lo spettacolo integrale verrà invece proposto sabato 14 (inizio ore 20 e 30): il cast è formato dai partecipanti al corso di perfezionamento tenuto da Barbara Frittoli e Raffaella Ambrosino in collaborazione con l’Associazione Maria Malibran e la Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo. A dirigere l’ Orchesta Sinfonica di Sanremo sarà il Maestro Giancarlo De Lorenzo, mentre regia, scene e costumi sarnno di Primo Antonio Petris.

Nel secondo appuntamento giovedì 23 novembre (alle ore 20 e 30, sempre al Teatro Chiabrera) sarà presentato un “dittico” molto interessante: “L’attesa”, atto unico di Michail Tariverdiev (1984), che va in scena in prima assoluta in Italia, e l’ opera buffa in un atto “Il telefono, or l’Amour à trois” di Giancarlo Menotti (1947).

“Si tratta- spiega Adalberto Guzzinati, giornalista e critico musicale- di un intrigante ed interessante abbinamento, ma assai inconsueto. Vengono proposti infatti due brevi spettacoli assai rari, a dimostrazione che la savonese “Giocosa” non dimentica mai la sua storia e tradizione che alla sua nascita la volevano appunto creata appositamente per portare al grande pubblico in particolare dei titoli dimenticati, buffi, rari o speciali”. Il primo atto unico, di Tariverdiev, è drammatico, mentre quello di Menotti è fortemente ironico: entrambi sono incentrati sulle difficili dinamiche comunicative della coppia, spunto interessante, specie per le nuove generazioni chiamate a scoprire il teatro musicale. La recita per le scuole è prevista invece per giovedì 23 novembre, alle ore 10 e 30. “L’ attesa” vedrà in scenaMirella Di Vita, soprano, con al Pianoforte Dario Bonuccelli, per la regia di Mariya Chamkina. L’altro atto unico “Il telefono” vedrà impegnati i Cantanti e l’ Orchestra del Conservatorio “N. Paganini” di Genova. A dirigere sarà il Maestro Antonio Tappero Merlo, con la regia di Lorenza Codignola. Lo spettacolo sarà realizzato incollaborazione con il Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova, la Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova e il Teatro Sociale di Camogli.

In occasione dei due titoli novecenteschi saranno coinvolte le classi di alcuni Istituti Superiori savonesi, che seguiranno la produzione degli spettacoli nell’ambito dell’Alternanza Scuola Lavoro, progetto accolto per il terza stagione consecutiva dall’Opera Giocosa e che si è dimostrato formativo e particolarmente stimolante per i ragazzi.

Per le prenotazioni agli spettacoli è possibile rivolgersi direttamente in

biglietteria, presso il Teatro Comunale Chiabrera, piazza Diaz, 2, con il seguenti orario: dal lunedì al sabato, dalle ore 10 alle ore 12, e dalle ore 16 alle ore 18 e 30. Per la prenotazione su Internet consultare il sito www.operagiocosa.it mentre per avere ulteriori informazioni è anche possibile telefonare ai numeri 019 8485974, o 366 6726682.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *