lunedì, Aprile 22, 2019
Home > Cultura e Musica > Grande successo al “Carlo Felice” per la trilogia di Ciajkovschi

Grande successo al “Carlo Felice” per la trilogia di Ciajkovschi


di CLAUDIO ALMANZI - 5 Febbraio 2019, 12:56

E’ stato un trionfo di pubblico e di critica per il Carlo Felice la trilogia dedicata a Ciajkovschi che la Fondazione Carlo Felice ha voluto presentare al suo pubblico nel periodo a cavallo fra la fine dell’ anno e l’ inizio di quello nuovo. Una occasione per migliaia di appassionati della danza per ammirare tre fra le più belle opere del grande musicista russo. “La Bella addormentata”, terzo ed ultimo appuntamento dedicato ai più classici componimenti di Pietr Ilic Ciajkovski, dopo “Il Lago dei Cigni” e “Lo Schiaccianoci”, ha infatti riscosso un grande successo. Una rappresentazione favolosa in tutti i sensi, allestita su una lastra di ghiaccio nel solco della grande tradizione virtuosistica della scuola pietroburghhese, interpretata da un cast di livello stellare, con geniali trovate scenografiche, coreografiche e costumistiche.

La favola ispirata dalla celebre favola di Charles Perrault, secondo il parere della critica contemporanea, rappresenta un vero e proprio capolavoro dedicato al Balletto da parte di Ciajkovski. Un’ opera somma, per eleganza e stile, realizzata per sublimare la tradizione coreografica della scuola italo-francese che affascinò la corte ottocentesca degli Zar. L’ opera di Ciajkovshi rappresenta un poema sinfonico capace di dar vita ad un affresco musicale in grado di far percepire al pubblico il mondo, la sensibiltà ed il gusto in voga presso le grandi corti europee fra la seconda metà dell’ Ottocento e l’ inizio della Prima Guerra mondiale.

A presentare il capolavoro è stato il celebre Balletto sul ghiaccio di San Pietroburgo, prestigiosa istituzione culturale, fondata nel 1967 ed attualmente diretta da Kostantin Rassadin. “Si tratta- ci ha spiegato Adalberto Guzzinati, noto giornalista e critico musicale- di una compagnia di danza unica al mondo che si avvale del famoso coreografo Konstantin Rassadin e delle celebri e pluripremiate scenografe e costumiste Olga Osikovskaia e Tatiana Zaikina. Una compagnia che riesce a riunire, in maniera sublime, due delle maggiori tradizioni ed arti nazionali russe, quella del balletto e del pattinaggio sul ghiaccio”.

Melomani da tutta la Liguria, dalle vicine regioni e dall’ estero hanno così approfittato dell’ interessante stagione 2018-2019 del Carlo Felice, che ha offerto loro l’opportunità di assistere a questi importanti eventi. La trilogia del grande compositore russo, proposta dal Teatro genovese, ha rappresentato quasi una occasione unica per gli amanti del Balletto per ammirare, nel giro di pochi giorni, tre fra le più famose opere di Ciajkovskij e per vedere all’ opera due prestigiosi corpi di ballo: Il Balletto del Teatro Astana Opera (per “Lo Schiaccianoci” e “Il lago dei cigni”) ed il Balletto sul ghiaccio di San Pietroburgo (per “La Bella addormentata”).

Ora si torna all’ Opera. Dopo la spettacolare “Aida” di Giuseppe Verdi che ha aperto alla grande la stagione, ancora Verdi, dal 15 al 19 febbraio con il “Simon Boccanegra”. Il cartellone proseguirà con “Don Pasquale” di Gaetano Donizetti (dall’ 8 al 14 marzo), “Tosca” di Giacomo Puccini” (dal 2 al 12 maggio) e la proposta “clou” per gli appassionati della lirica: la presentazione del binomio “Cavalleria Rusticana”(Pietro Mascagni) e “Pagliacci” (Ruggero Leoncavallo) dal 24 al 30 maggio. A chiudere lo spettacolare programma dedicato all’ opera sarà infine “la “Madama Butterfly” di Giacomo Puccini, che verrà presentata al pubblico genovese dal 14 al 20 giugno.

La biglietteria è aperta dal martedì al venerdì dalle 11 alle 18, il sabato dalle 11 alle 16. Nella giornata di spettacolo serale l’apertura prosegue anche a partire da un’ ora prima dell’inizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *