I sistemi di comunicazione di quinta generazione (5G) in discussione in giunta comunale a Carcare.

4/10/2012 carcare - comune

Il Comune di Carcare nel corso della riunione di giunta programmata per questa settimana, avendo la stessa in argomento diversi punti di riflessione legati all’emergenza “coronavirus”, prenderà anche in considerazione una seconda problematica d’attualità sanitaria, ovvero gli effetti delle installazioni di sistemi di comunicazione di quinta generazione (5G) sul territorio. Nel merito il sindaco di Carcare Christian De Vecchi: “è un argomento di estrema attualità e contingenza, vista la particolare congiuntura sanitaria sfavorevole, ma anche estremamente tecnico e complesso, a ragion veduta vogliamo acquisire il maggior numero di informazioni possibili utili alla salvaguardia della salute dei nostri concittadini, stiamo valutando amministrativamente di produrre un documento allineato al cosiddetto “Principio di Precauzione”, come previsto e disciplinato dall’Unione Europea”. “Il nostro Comune dispone di uno specifico regolamento e piano comunale per la gestione delle installazioni della telefonia mobile, verificheremo la sua attualità rispetto alle novità tecnologiche e se necessario apporteremo le modifiche del caso.” Pare dunque si stia delineando, negli orientamenti amministrativi della maggioranza carcarese, un approcio di tipo precauzionale, ricordiamo che Carcare è il secondo comune valbormidese, per numero di abitanti anche se dal piccolo territorio, ma con una rete di servizi legati alla formazione scolastica che potrebbero risultare influenti nel caso di scelte legate alla qualità della vita e della salute.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: