La fine di un anno porta con sè i bilanci delle esperienze che si sono fatte ed è così anche per gli amministratori pubblici che riassumono le opere già realizzate e quelle ancore da realizzare. I sindaci della provincia di Savona non fanno eccezione e per l’anno nuovo hanno alcuni desideri e progetti.

Oggi è il turno di Ugo Frascherelli, sindaco di Finale Ligure, eletto nella lista civica “Ugo Frascherelli Sindaco” ed in carica dal 27 maggio 2019 per il secondo mandato.

 

Situazione generale del comune dal punto di vista finanziario

Il nostro è un comune ricco ma è un problema spendere cosa si ha perchè la legge dice che i fondi accantonati non possono essere usati. A Finale Ligure ci sono molte seconde case ed il bilancio gode di ottima salute

 

Cosa vorrebbe dal Governo centrale per il Suo comune?

Tre cose : l’intervento sulla ferrovia ed il raddoppio della stessa perchè non è concepibile avere un solo binario, la risoluzione del problema dei parcheggi durante l’estate ed il sostegno agli arenili visto che, in caso di grosse mareggiate, i comuni vengono lasciati soli e non ce la fanno; gli arenili sono sede di importanti aziende e devono, se necessario, poter assumere risolvendo il problema dell’occupazione generale poichè il sindaco ascolta e, se può, aiuta con il sociale

 

Se si votasse oggi pensa che verrebbe rieletto?

Le ultime elezioni mi hanno portato ad essere moderatamente ottimista con tante persone contente. Non saprei se mi voterebbero di nuovo ma voglio meritarmi la fiducia che mi è stata data

 

Tre promesse concrete per il 2020

A breve convocherò una conferenza dei servizi riguardante gli interventi sul porto con la previsione di una diversa gestione; la concessione scade ed occorre quindi un piano particolare con un bando il cui vincitore farà interventi necessari poichè certe parti del porto sono provvisorie dal 1961 e vi è la necessità di stabilizzare cosa c’è, interventi necessari di rifacimento stradale e nuovi alberi per Via Dante e Via Brunenghi, una soluzione per la definizione della titolarità ed un intervento per le ex aree ferroviarie

 

Un bilancio della Sua amministrazione

Il primo mandato è stato una bella esperienza e sono grato a tutti coloro che mi hanno votato anche se ci sono stati momenti difficili con scelte fatte in buona fede. Ho sempre cercato il dialogo ed il confronto prendendo decisioni più o meno condivise e sono sempre stato al servizio della cittadinanza facendo del mio meglio. Il giudizio positivo me lo hanno dato i finalesi alle elezioni di maggio

 

E’ soddisfatto del suo lavoro svolto fino ad ora come sindaco?

Sì anche se potrei fare meglio

 

Si ricandida allo scadere del mandato?

Non posso più perchè questo è il mio secondo mandato

 

Una frase che la rappresenta

Lo slogan della mia campagna elettorale : Finale nel cuore