martedì, Novembre 12, 2019
Home > Musica > Il bilancio della stagione di eventi loanese

Il bilancio della stagione di eventi loanese

Si è chiusa con la notte bianca “Loano sotto le stelle in una sera d’estate” la stagione di eventi loanese, che quest’anno si è caratterizzata per il particolare coinvolgimento delle categorie economiche nell’organizzazione di manifestazioni che hanno animato l’intera città. “Grande soddisfazione – dice l’Assessore al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano, Remo Zaccaria – per la significativa partecipazione dei commercianti, bar, ristoranti, bagni marini e albergatori loanesi nella programmazione delle iniziative d’intrattenimento estive. Grazie all’impegno dei singoli e delle associazioni siamo riusciti a offrire ai nostri turisti due notti bianche, una a luglio e una a settembre, la festa musicale Notte di note con il “Desbarassu” ad agosto e l’inedita serata d’intrattenimento Festa Europa, che ha animato Corso Europa con musica, degustazioni e iniziative per i bambini. Il bilancio in termini di presenze nelle diverse serate è positivo. Un successo che incoraggia a proseguire su questa strada.”

La stagione di eventi loanese si è, poi, resa riconoscibile a livello nazionale, grazie al Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana, organizzato dall’Associazione Compagnia dei Curiosi, che quest’anno ha ospitato sul palco del Giardino del Principe il regista italo americano John Turturro, in occasione dell’anteprima nazionale dello spettacolo “Passione Tour – il Concerto”. “La presenza di un personaggio di fama mondiale, quale John Turturro, – prosegue l’Assessore Zaccaria – ha portato Loano sulle pagine dei principali quotidiani nazionali, delle radio e delle televisioni. Una conferma della capacità del Premio Nazionale Città di Loano di varcare i confini regionali, grazie ad un progetto culturale unico, il cui valore è stato nuovamente sottolineato dalla Medaglia della Presidenza della Repubblica.  Anche quest’anno, nell’ultima settimana di luglio, Loano ha accolto i principali protagonisti della scena musicale popolare e tradizionale contemporanea. Per cinque giorni, il cuore della città si è trasformato in un grande palcoscenico dove, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, si è ripercorsa l’Italia dal Nord al Sud, attraverso la musica tradizionale. La nutrita presenza di pubblico, proveniente da tutta la Liguria, ha testimoniato l’alto interesse per l’iniziativa, anche quando siamo stati costretti a spostarci al chiuso.” Positiva anche la scelta di affidare all’esterno la gestione dell’Arena Estiva Giardino del Principe, che ha fatto risparmiare il Comune, pur mantenendo alto il livello di proposte. Il programma, infatti, curato dal Consorzio Sociale Il Sestante e I.So THeatre con la direzione artistica del Dott. Luca Malvicini, ha visto la presenza di grandi artisti quali Davide Van de Sfroos, Eugenio Finardi e Le Sorelle Marinetti. Alto anche il livello della rassegna di danza che ha visto sul palco loanese le coinvolgenti esibizioni del Balletto di Milano, della Compagnia Ariston Proballet e del Balletto di Torino. Non è mancato lo Zelig con i fuoriclasse della risata Enrico Bertolino, Gene Gnocchi e Maurizio Lastrico. Seguitissimi come è tradizione anche i concerti della Sinfonica di Sanremo e le opere promosse dall’Associazione Ritorno all’opera. Infine, è stata molto apprezzata la nuova iniziativa “Estate Bimbi a Loano” – conclude l’Assessore Zaccaria – che offerto alle famiglie occasioni di gioco e di spettacolo el’opportunità di trascorre un po’ di tempo insieme ai propri figli, recuperando in vacanza i momenti di condivisione che nel corso dell’inverno possono mancare a causa dei tanti impegni lavorativi.”

Angelo Damiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *