venerdì, agosto 17, 2018
Home > Attualità > Il consiglio comunale di Millesimo approva una riduzione della Tari per 15.000 euro

Il consiglio comunale di Millesimo approva una riduzione della Tari per 15.000 euro


di SELENA BORGNA - 27 luglio 2018, 14:24

E’ stata approvata dal consiglio comunale di Millesimo una delibera relativa alla Tari che vedrà una riduzione per le famiglie per un totale di 15.000 euro.

“Approviamo una riduzione della Tari per 15.000 euro che verrà usata dalle famiglie millesimesi e gli utenti potranno avere un’ulteriore riduzione se la raccolta differenziata verrà svolta correttamente ed il comune potrà diventare virtuoso”, ha dichiarato il sindaco Pietro Pizzorno, “e siamo arrivati a pagare 80 euro a tonnellata contro i 120 pagati in precedenza e questo dato ci è stato confermato dalla regione. La differenziazione errata dei rifuti porta in discarica anche vetro e lattine e coloro che non separano correttamente i rifiuti penalizzano tutto il paese”.

La risposta della minoranza non si è fatta attendere con le parole di Maria Zunato, capogruppo de “Il Futuro è Qui” :”Occorre un’informazione capillare ai cittadini, in particolar modo nelle frazioni, e scrivere sui bidoni presenti a Millesimo cosa esattamente va conferito o meno in ciascuno di essi”.

“Abbiamo spedito ad ogni famiglia un opuscolo con tutti i dettagli”, ha ripreso il sindaco, “nel quale è stata allegata una mia lettera ma ora provvederò a inviare nuovamente l’opuscolo e la lettera a tutte i nuclei famigliari del paese. Sarà mia cura controllare se su ogni bidone c’è scritto cosa vi dev’essere conferito perchè è mio dovere ed abbiamo già provveduto a fare multe a coloro che portano i loro rifiuti nei nostri bidoni pur non essendo residenti a Millesimo perchè siamo risaliti a loro attraverso i codici dei sacchi nei quali sono stati conferiti i rifiuti. Per il futuro abbiamo in progetto l’aggiunta di telecamere ed è già in vigore lo sconto del 25% per coloro che utilizzano la compostiera”.

La delibera è stata approvata con i voti della maggioranza e l’astensione dell’opposizione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *