sabato, Gennaio 18, 2020
Home > Attualità > Il giorno dopo il maltempo

Il giorno dopo il maltempo

Si cerca di rientrare in una pur difficile normalità

Verifica dei danni provocati dalle eccezionali precipitazioni di sabato e di domenica notte in tutto il savonese; tutti i comuni sono segnati, chi più, chi meno, dalla violenza della perturbazione; da Savona a Varazze, da Vado Ligure alla Val Bormida.

Il Sindaco il Savona, Ilaria Caprioglio, assicura che la situazione è sotto controllo, pur se i danni sono ben evidenti ed il territorio ne è disseminato.Così precisa  il sindaco Ilaria Caprioglio: “Intanto stiamo lavorando per liberare quelle famiglie che sono ancora isolate, iniziando dal Santuario. La frana più preoccupante poi è stata quella ai Marmorassi, dove si è iniziato però a lavorare da subito stamattina. Ci sono poi altre situazioni di frane già risolte come via Valcada, via Ciantagalletto e, appunto, Marmorassi e Santuario. Le zone critiche sono soprattutto via Monteprato con tre frane piccole ed una grande ed in via San Nazario dove la strada è crollata e ci sono alcune abitazioni isolate. Ancora chiusa via Nostra Signora del Monte”.

Danni sulle altura di Celle, con frane, purtroppo, di una certa gravità a Sanda, in via Cerisola e sulla strada dei Brasi: è crollato l’argine in via Della Rovere, ad Albisola, mentre a Varazze il Teiro, sul punto di esondare più di una volta è rientrato negli argini mentre la mareggiata ha colpito alla Marina, danneggiando ancora il distributore.

Pure il lungomare di Vado Ligure è stato di nuovo devastato dalla mareggiata dopo che i danni di una porecedente perturbazione erano stati riparati.

Critica la sitazione a Stella; la frazione San Martino rimane isolata, con tutte le vie di accesso colpite da frane; si sta cercando di liberare il passaggio verso Alpicella.

La Regione diffonde una notizia tramite la propria pagina Facebook sul falso allarme riguardante la A6: “Attenzione, è privo di fondamento l’audio allarmistico che sta girando su WhatsApp secondo il quale starebbe per crollare anche il tratto sud della A6. Invitiamo a non inoltrare questa fake news ai propri contatti”. 

 

Nell’immagine: frana a Stella San Martino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *