giovedì, Aprile 25, 2019
Home > Attualità > Il maestro Beppe Ricci e la poesia della notte monferrina

Il maestro Beppe Ricci e la poesia della notte monferrina

Con il caldo sono tornate nell’acquese manifestazioni all’aperto che, come ogni anno, portano musica, teatro e ballo. In una recente serata, in quel di Ponti (AL), gli organizzatori, dimostrando coraggio, hanno però proposto qualcosa di diverso dal solito: un momento dedicato alla poesia, nel corso della quale Giuseppe “Beppe” Ricci, il pittore “estemporaneo e postmoderno” di cui già ci siamo, in più di un’occasione, occupati, è intervenuto sul palco stupendo il pubblico con amabili declamazioni di versi in Italiano ed in vernacolo.

Beppe Ricci, 72 anni, pittore, già dirigente d’azienda, stimato Sindaco di Orsara Bormida, il suo amato paese natale, più volte da lui raffigurato in impressioni immerse in una luce diafana e splendente ad un tempo, uno dei segni della sua pittura,  oltre alla passione artistica, coltiva l’impegno civile nel “Centro XXV Aprile”, Associazione che raccoglie l’eredità  della Federazione Italiana Volontari della Libertà e dei valori della Resistenza.

Beppe Ricci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *