AttualitàPolitica

Il mondo politico e sindacale piange Giovanni “Mario” Pozzo

Giovanni Pozzo si è spento all’età di 89 anni presso l’Ospedale San Paolo di Savona. Quello stesso ospedale che aveva rappresentato per più di 40 anni il suo luogo di lavoro. Risale al 1957, infatti, la sua assunzione nell’ufficio amministrativo. Mario, come lo chiamavano tutti, è sempre stato impegnato in politica: entrato a fare parte del partito Socialista al termine del secondo conflitto mondiale, nel 1946, ha assunto diversi ruoli a livello provinciale, facendo parte anche del sindacato della Uil.

Non solo politica e lavoro, ma anche volontariato in qualità di consigliere e vice presidente della Croce Bianca della nostra città. Incarico per il quale è stato gratificato da numerosi e meritati riconoscimenti. Anche in tali occasioni, ha sempre dimostrato i suoi forti valori, offrendo le medaglie d’oro conferitegli per l’acquisto di ambulanze.

Giovanni Pozzo è spirato circondato dall’affetto dei suoi cari: in particolare dei figli Mauro e Marco, rispettivamente sottoufficiale della Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Savona e dipendente dell’Ospedale, come il papà, ed ex presidente del Consiglio Comunale di Savona.

Il rosario verrà recitato oggi e domani alle ore 18,30 presso l’obitorio dell’ospedale. La funzione, invece, sarà celebrata in forma privata lunedì mattina. La famiglia ha fatto sapere che al posto dei fiori preferirebbe che eventuali donazioni fossero destinate al Centro oncologico “Bianucci” e ringrazia tutto il personale del San Paolo per come si è occupato di “Mario”.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: