giovedì, Dicembre 12, 2019
Home > Attualità > Il “Padre Nostro” non è più lo stesso

Il “Padre Nostro” non è più lo stesso

La preghiera che, secondo la tradizione cristiana, è stata insegnata direttamente da Gesù Cristo è ufficialmente cambiata. O meglio, il “Padre Nostro”, quello in latino, è rimasto invariato: la modifica ha infatti coinvolto la traduzione italiana della celebre preghiera. Dopo un iter iniziato verso la fine del secolo scorso, si è giunti alla conclusione che il passaggio “e non ci indurre in tentazione” rappresenta una traduzione fuorviante del resto originale e si è optato per “e non abbandonarci alla tentazione”. In effetti, la versione che milioni di fedeli hanno sempre recitato sembra sottintendere che sia Dio a indurre quasi volontariamente verso il peccato. Con questo aggiustamento cambia completamente la prospettiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *