sabato, Aprile 20, 2019
Home > Cronaca > Imprese alluvionate: al via le domande di contributo

Imprese alluvionate: al via le domande di contributo


di - 4 Agosto 2011, 16:21

Le imprese danneggiate dagli eventi del 4 ottobre 2010 hanno tempo sino al 31 dicembre 2011 per presentare alla Camera di Commercio di Savona la domanda per l’erogazione dei contributi a valere sui fondi gestiti dal Commissario Delegato per il superamento dell’emergenza, Claudio Burlando. “Le risorse disponibili sono in grado di apportare un importante supporto finanziario alle imprese danneggiate. L’alluvione dell’ottobre 2010 ha infatti assegnato un duro colpo all’economia della città di Varazze” dichiara il presidente camerale, Luciano Pasquale.  “La nuova procedura interessa tutte le 215 imprese che avevano a suo tempo segnalato il danno alla Camera di Commercio di Savona. Il Commissario Burlando e l’Assessore Guccinelli si sono mossi per accelerare l’intervento pubblico ed aumentarne in modo significativo la portata. L’Ente camerale si è adoperato per semplificare l’accesso ai contributi. Ha organizzato un apposito ufficio ed è pronto ad accogliere le domande ed a soddisfare le richieste di informazione delle imprese” conclude il presidente Pasquale.

Sono previsti contributi:
– pari al 40% dell’importo minore tra il danno attestato e le spese sostenute relativamente alle seguenti tipologie di danno: impianti, strutture, macchinari, attrezzature, scorte di materie prime, semilavorati e prodotti finiti;
– per i beni mobili registrati danneggiati o distrutti, un contributo fino ad euro 10.000,00 sulla base delle spese fatturate per la riparazione, o in caso di rottamazione, sulla base del valore del bene desunto dai listini correnti per un importo non inferiore a 3.500,00 euro.
Il tetto massimo di contributo è pari ad Euro 200.000,00 (Euro 100.000,00 per le imprese attive nel settore del trasporto su strada), fermo restando il rispetto dei massimali previsti nel triennio dal Reg. CE 1998/2006.
E’ previsto un contributo, sempre nell’ambito del tetto di 200.000,00 Euro previsti dal Reg. “de minimis” (Euro 100.000,00 per le imprese attive nel settore del trasporto su strada) per le imprese che hanno subito l’interruzione della propria attività, con i seguenti criteri: l’interruzione deve essere stata indicata nella segnalazione del danno (Mod. E); i giorni di interruzione dell’attività devono essere superiori a 6; l’interruzione dell’attività deve essere attestata dal Comune in cui è avvenuto il danno.
Il contributo, correlato alla durata della sospensione dell’attività, è quantificato in trecentosessantacinquesimi del reddito risultante dalla dichiarazione dei redditi presentata nel 2010 e moltiplicato per i giorni di interruzione dell’attività;
I danni sono attestati con dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà per danni sino a 25.000 euro e con perizia giurata redatta da professionisti abilitati per i danni superiori ai 25.000 euro.
La liquidazione dei contributi agli aventi diritto sarà, di norma, divisa in due tranche, la metà nel 2011 e l’altra metà nel 2012, stante le modalità di trasferimento delle risorse necessarie da parte dello Stato, di cui alla L. n. 10/2011, che prevedono due trasferimenti divisi nelle annualità 2011/2012;
L’ordinanza prevede l’erogazione dei contributi a fronte della presentazione delle fatture quietanzate relative ai lavori di ripristino; la rendicontazione può essere effettuata in due fasi.
In assenza della documentazione di spesa, è ammessa la possibilità di richiedere una anticipazione nella misura della metà del contributo previsto, a fronte di polizza fideiussoria bancaria, assicurativa o di Confidi.
L’istruttoria delle domande viene effettuata con procedura valutativa a sportello.

La modulistica è reperibile sul sito internet della Camera di Commercio di Savona www.sv.camcom.gov.it.
La domanda, sottoscritta dal legale rappresentante/titolare dell’impresa e corredata della documentazione richiesta, va presentata entro il 31 dicembre 2011:
1) a mezzo di raccomandata postale indirizzata alla Camera di Commercio di Savona, via Quarda Superiore, 16 – 17100 Savona (ai fini del rispetto dei termini di presentazione della domanda fa fede il timbro postale)
2) mediante PEC: l‘istanza e gli allegati devono essere in file formato pdf, firmato digitalmente dal legale rappresentante/titolare dell’impresa, inviato da casella di posta elettronica certificata alla casella di posta elettronica certificata della Camera di Commercio di Savona cciaa.savona@sv.legalmail.camcom.it
3) mediante la consegna a mano, presso lo sportello camerale attivato a Savona in piazza Leon Pancaldo 1/5, con orario dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.00 e nei pomeriggi del martedì e giovedì dalle ore 15.30 alle 17.00.

Per qualsiasi informazione o chiarimento è possibile contattare la Camera di Commercio ai numeri 019 8314243 e 019 8314240.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *