mercoledì, Ottobre 16, 2019
Home > Attualità > In ogni chiesa, cattedrale o santuario visitato, per entrare fior di euro per prendere biglietto!

In ogni chiesa, cattedrale o santuario visitato, per entrare fior di euro per prendere biglietto!

Sono e siamo in tanti a chiederci quando finirà lo scandalo (non saprei dargli altro nome), di far pagare fior di euro a chi desidera entrare nelle chiese e nelle cattedrali per ammirarne l’interno anche soltanto per qualche minuto. Sono decenni che va avanti questa, che io definisco una vera indecenza e lo dico da cattolico credente. Purtroppo questo fenomeno non è solo italiano, ma direi mondiale. Recentemente ho passato qualche giorno alla Gran Canaria, visitando tutte le principali cittadine e non mancando di voler entrare qualche minuto nelle varie chiese per ammirarne le bellezze. Ogni entrata, dai 3 ai 5 euro! Il mio istinto, vedendo i prezzi dei biglietti, sarebbe stato quello di andarmene via ma poi, anche se mal volentieri, ho acquistato il biglietto sia per mia moglie che per me. Ben comprendo che le chiese, le cattedrali e i santuari abbiano bisogno di cure, di pulizie e di manutenzione e che sia giusto, in qualche modo, dare un piccolo contributo per queste finalità, trovo però ingiusto e scorretto imporre una cifra (peraltro neanche tanto a buon mercato..), per entrare a dare una occhiata all’interno della chiesa. Non sarebbe più giusto ed eticamente religioso far sì che ogni fedele entrando, possa dare una o più monete come obolo personale? Spesso mi è capitato di vedere fare dei retrofront da famiglie il cui costo per entrare qualche minuto in chiesa sarebbe stato non indifferente. No, cari signori, tutto ciò deve cambiare e la santa sede non può e non deve permettere tutto questo. Così i fedeli si allontanano e la perdita è ben maggiore degli euro che non vengono incassati per il costo del biglietto. Tutti abbiamo il sacrosanto compito e dovere di aiutare la chiesa cattolica ma non in questo modo e con questa imposizione, dicono che ogni chiesa sia la “Casa del Signore”. Chissà davvero se a “lui” ciò vada proprio bene!

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *