giovedì, Settembre 19, 2019
Home > Attualità > Intervista di inizio mandato al sindaco di Cisano sul Neva Massimo Niero

Intervista di inizio mandato al sindaco di Cisano sul Neva Massimo Niero

Il 26 maggio scorso si sono tenute le elezioni comunali e nella provincia di Savona i comuni al voto erano ben 44.

Tra i comuni al voto troviamo Cisano sul Neva, paese di circa 2000 abitanti, avente come sindaco Massimo Niero, eletto per il secondo mandato.

 

Sintesi del programma elettorale delle elezioni del 26 maggio

Il programma comprendeva principalmente finire le opere finanziate come il completamento del centro storico, la conclusione del polo di Protezione Civile già assegnato finendo la tettoia per non congestionare con i mezzi il nostro magazzino che diventerà un’officina, finire U Rundò, un immobile che diventerà uno spazio per le associazioni di volontariato e per chi vorrà suonare, finire l’interno degli spazi per la Pro Loco, fare interventi sul centro storico Conscente, valorizzare l’outdoor e dare una progettualità alla Polveriera acquisita con il federalismo demaniale creando la cittadella dell’outdoor a costo zero e senza vincoli storici. Nel programma era anche presente il termine della piazza del capoluogo con la sistemazione della fontana creando nuovi getti, la creazione di camminamenti pedonali per le aree urbane vicino al capoluogo, l’inaugurazione della palestra già a disposizione del campo solare ed il mantenimento dei servizi. In questi anni la popolazione è aumentata di circa 200 unità e ne siamo molto contenti quindi nel programma era presente una particolare attenzione alla differenziata che ha raggiunto una percentuale del 70%, il miglioramento della videosorveglianza in sinergia con la prefettura integrando le telecamere esistenti, definire l’accordo comune-provincia siglato per la zona industriale con un aumento di 4 milioni per le opere pubbliche, la ratifica della strada statale 582 con il rettifilo dalla zona industriale a Cisano, mettere a sistema le strutture sportive presenti con le società del comprensorio affinchè vengano qui aumentando anche l’indotto

 

Perchè ha deciso di ricandidarsi sindaco?

Perchè non ho finito il lavoro iniziato nel primo mandato e cinque anni sono pochi per un’amministrazione comunale. Occorre chiudere un progetto amministrativo ed abbiamo vinto le elezioni con il 70% circa

 

Cosa intende realizzare nei Suoi primi 100 giorni?

Non mi sono mai fermato e continuo il mio lavoro

 

La Sua giunta comunale

La squadra resta la stessa anche se il vicesindaco uscente è diventato assessore ed un assessore è diventato vicesindaco. Tutti coloro che erano presenti durante il mio primo mandato sono stati rieletti ed è presente solamente un nuovo consigliere, Marco Trucco, che si occupa di outdoor. In tutto il consiglio comunale sono solamente due i consiglieri alla prima esperienza : Marco Trucco per la maggioranza e Stefania Gastaldi per l’opposizione

 

Perchè pensa che i cittadini abbiano scelto Lei e la Sua squadra invece che i Suoi avversari?

Perchè abbiamo lavorato bene e ci mettiamo la faccia assumendoci la responsabilità delle nostre scelte. Abbiamo realizzato la nuova palestra finanziata interamente dal MIUR, vie nuove e nuovi parcheggi e i cittadini hanno visto che c’era un progetto

 

Le Sue priorità come sindaco

Offrire una migliore qualità della vita, il rispetto delle regole con la possibilità di introduzione del porta a porta per i rifiuti, migliorare le scuole con un progetto di efficientamento energetico perchè crediamo che la scuola e lo sport trasmettano valori positivi. Amiamo lavorare a contatto con le persone scontrandoci in modo costruttivo e le persone hanno premiato chi ha portato un’idea di paese migliore

 

Una frase che la rappresenta

L’hastag #noiabbiamofatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *