Con le ultime Elezioni Politiche Europee, un vento forte si é alzato, ha portato un nuovo schieramento a Bruxelles, i Partiti Sovranisti, hanno visto un aumento, dei propri voti, ma non sono bastati per avere una nuova maggioranza. Centristi e Sinistra (esclusi Socialisti Spagnoli), alle elezioni di Maggio hanno avuto perdite, ridimensionamenti, ma sono ancora protagonisti del nuovo corso politico, per mantenere la solidarietà tra i Popoli e non permetteranno che l’Europa torni indietro. I giochi in Europa li hanno condotti Germania e Francia e considerato che la Germania risulta divisa in due, la vittoria sembrerebbe di Macron, ma in realtà è una vittoria dell’Europa, le figure elette sono europeiste convinte. Con la nomina alla Bce di Cristine Lagard che aveva avuto atteggiamenti pro crescita, la sua posizione critica alle misure di austerità assunte contro la Grecia e condiviso interventi della Bce, anzi vedendoli anche più massicci, è alla testa della Commissione Europea, e con Ursula von der Leyen, una signora Tedesca, un pò rigorista, tutto sembra rientrare nella logica di continuità Certo Francia e Germania, hanno gestito loro, si sono fatte il biscotto, usando un termine calcistico. La nomina dell’Italiano Sassoli alla presidenza del Parlamento, nonostante nel suo discorso, abbia sostenuto la necessità di una revisione del regolamento di Dublino (che ci penalizza), non soddisfa il nostro Governo, ma rientra nell’ottica della maggioranza. Al riguardo del regolamento di Dublino, Italia attenta ai migranti di ritorno. Per le nomine forse noi abbiamo ritenuto, far buon viso, utile la teoria del bicchiere mezzo pieno, aspettando quelle dei Commissari, ed anche in attesa di poter festeggiare la mancata procedura d’infrazione. Per evitare la procedura d’infrazione, il Ministro Tria afferma non sia stata predisposta alcuna manovra di correzione, ma siano stati utilizzati 1,5 miliardi (non usati con quota 100 ,reddito cittadinanza), 800milioni copertura CTP, 2,5miliardi Bd’I, 1,5 pendenze grandi gruppi con il fisco. A proposito di Banca Europea Trump aveva criticato l’immissione sul mercato europeo di troppa liquidità, per arrivare poi a dire al Presidente della Federal Reserve Powell di imitare il Presidente Draghi, perché bravo. Non aveva tenuto conto che la Federal Reserve ne ha immesso 7000miliardi acquistando titoli di Stato e stampando dollari. L’Europa partita tardi ha immesso circa i 2/3 (4miliardi di euro), Sempre restando in Europa, una nota positiva il completamento, tenuto conto di costi e benefici, dell’alta velocità (portare il traffico dalle strade alle ferrovie), iniziando dal tratto Brescia-Verona, pronti per il via anche alla gronda di Genova e al nodo di Firenze forse legati alle querelles con Autostrade Italia.