sabato, Agosto 17, 2019
Home > Attualità > Ius soli: perché è necessario in Italia?

Ius soli: perché è necessario in Italia?

Prima di tutto è bene specificare che, quello in discussione in questo periodo, non è uno ius soli puro e semplice ma uno ius soli temperato congiunto con lo ius culturae: due vie per ottenere la cittadinanza italiana. In entrambi i casi non si tratta di concedere la cittadinanza a chiunque nasca sul suolo italiano, ma vi sono dei parametri sociali, giuridici e culturali nei quali i genitori devono rientrare per permettere ai figli di nascere come cittadini italiani.

Specificato questo punto per evitare facili banalizzazioni, passiamo al perché lo ius soli, nella forma proposta al senato in questi giorni in Italia è necessario.
Prima di tutto, va ricordato che è possibile, per uno straniero residente in Italia, fare domanda per ottenere la cittadinanza, ma l’iter burocratico da seguire è lungo, complesso e costoso; richiede anni di attese, viaggi nel paese di origine, ricerca di documentazione e via dicendo. Un percorso che rimane inaccessibile per molti.
In secondo luogo bisogna tenere conto del permesso di soggiorno, e dell’incertezza legata al suo rinnovo; le persone legate al permesso di soggiorno per rimanere legalmente in Italia possono vederselo negato se perdono il lavoro, se perdono l’appoggio della famiglia e via dicendo; gettando le persone in una totale incertezza nei confronti della loro residenza e della loro vita in Italia.
Il diritto di voto è un altro aspetto per il quale è necessario che, chi è nato, cresciuto ed inserito in un contesto socio-culturale italiano sia cittadino italiano. Non ha alcun senso che una persona che vive da anni in Italia, che sia italiana, debba votare in Turchia, piuttosto che in Tunisia o in altri paesi nei quali non vivono ma ai quali sono legati solo dal punto di vista legale.
Infine vi è un fattore culturale ed ambientale: lo ius soli, vista la difficoltà generale ad ottenere la cittadinanza italiana, permetterebbe una maggiore integrazione, permetterebbe alle persone che vediamo come straniere, come diverse, come lontane di essere italiane, di sentirsi italiane come chiunque di noi; perché una persona che è nata in Italia, una persona che vive in Italia da dieci anni è, anche senza lo ius soli, italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *