sabato, Dicembre 14, 2019
Home > Attualità > La complicazione del mondo del lavoro

La complicazione del mondo del lavoro

lavoro-disoccupazione

di Pino Rosso

Il lavoro per alcuni è una risorsa  per altri è un amaro dovere. Monotonia e ripetività possono creare problemi; può essere utile compensare lavoro manuale con impegno della mente (es studiare una lingua).

Si dice che ogni  persona al mondo per avere un sereno  impegno dovrebbe poter cambiare lavoro ogni sette anni.  ll lavoro  bisogna saperlo cercare: il colloquio bisogna saperlo prepare, anche  il curriculum  vitae bisogna saperlo costruire. Cercare lavoro è impegnativo per un giovane, molto più complicato e difficile per un over 40/50 che deve rimettersi sul mercato. L’Ocse dice che le nostre politiche attive sono indietro, in ritardo  rispetto agli altri paesi.

A tal fine è nata ANPAL (Associazione Nazionale Politiche Attive Lavoro) con  due compiti :1) attiva, sostenere il lavoratore che ha perso il lavoro 2) passiva: sostegno, paracadute per 24 mesi (indennità di disoccupazione), per arrivare con corsi di formazione al nuovo impiego coordinando i vari enti interessati (Regioni, Comuni, Inps, Inail).

Tra l’altro è grave per i giovani con lauree in materie umanistiche/letterarie che non trovano impiego corrispondente se non nei concorsi pubblici.

Dopo la laurea seguono diligentemente corsi di formazione e poi si accontenano di lavoretti o vanno all’estero.

L’amore per il lavoro,come nei rapporti umani ha alti e bassi, anzi di più perchè nel lavoro dipende solo da noi. Importante ricercare un dialogo con noi stessi (inutile                                                                                                           ripetere all’ossessione il mio lavoro fa schifo), serve solo a peggiorare le cose, come serve anche evitare di diventare uno Stakanovista o un Piger Works (stressato, drogato) o  che potrebbe rappresentare lo stesso  male di chi è senza lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *