giovedì, Aprile 25, 2019
Home > Rubriche > Lettere alla redazione > La lettera di Gianni Gigliotti

La lettera di Gianni Gigliotti

‘A volte stare al passo con la vita è più un peso che un piacere’.
Il blog ‘Azione Riformista, l’Europa dei Cittadini’ ovvero il coraggio degli entusiasti, dei generosi con debiti, l’avventura di ‘quattro amici al bar’ forse un po’ alticci e sicuramente improvvidi.
Un blog concepito con un pizzico di presunzione, come segnalibro della cultura della politica, e non della politica di mestiere fine a se stessa, con riferimento al socialismo universale, quello che ha fatto la storia dei grandi avvenimenti, quello che è stato la culla di formazione per gli altri partiti, senza tralasciare a tempo debito feroci critiche per la commistione in Tangentopoli e combine ancor oggi in essere.
Non abbiamo Santi in Paradiso, sponsor sotto banco, ne siamo ‘amici degli amici’, il nostro unico impegno è quello di costruttori di pace e di giustizia.
Lentamente, pur condizionati dal limite delle nostra poche risorse, abbiamo arricchito i contenuti grazie alla preziosa e gratuita collaborazione di grandi firme del giornalismo italiano, abbiamo ampliato con nuove rubriche, abbiamo scelto una grafica innovativa e accattivante ma, sopratutto, abbiamo salvaguardato la nostra libertà di espressione e indipendenza da tutto e da tutti.
A dispetto del numero crescente di lettori, chi avrebbe dovuto avere maggiore interesse a condividere il blog, se non altro come opportunità politica e di apertura verso la società civile, nello specifico i compagni socialisti savonesi, vi è stato da parte loro uno strabico disinteresse in tutti i sensi, una macroscopica inerzia culturale , una apatia che presuppone incapacità di rapporti e stitichezza di pensiero oltre a una abbondante dose di spocchia.
Abbiamo bisogno di voi, cari lettori, per continuare e rendere il blog sempre più attuale, interessante e piacevole, in piena indipendenza, senza lacci e tagliole, difenderne gli intendimenti tanto più che non ci sbrachiamo in Twitter, Face Book e altri megafoni: fateci da portavoce per conoscenza presso i vostri parenti e amici, con tutti siamo a disposizione nel confronto e nel dialogo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *