Cronaca

La liberazione della “Cannabis” è molto grave quello che sta succedendo

“E’ molto grave quello che sta succedendo. La liberalizzazione decretata dalla Suprema Corte per far crescere la Cannabis nella propria abitazione è una decisione presa da chi non conosce bene gli effetti tossici che questa sostanza può provocare”. E’ un fiume in piena Renato Giusto, già presidente dell’Ordine dei Medici della provincia di Savona che continua:” La forte presa di posizione che il professor Carattini ha espresso, chiarisce senza dubbio, in modo incontestabile, gli effetti negativi di tale decisione”. “La Cannabis-continua Renato Giusto- è una droga e trova una rispondenza positiva solo se utilizzata in modo corretto dagli esperti del settore, cioè i medici, ad unico scopo terapeutico per la terapia del dolore”. “Siamo nel caos completo- conclude Giusto- povera Italia”.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: